La Roma si ferma ad Empoli: pareggio a reti bianche al Castellani

La Roma si ferma ad Empoli: pareggio a reti bianche al Castellani

Doveva essere la conferma che investiva ufficialmente la squadra giallorossa del titolo di anti Juventus prima della classe e di concorrente per il titolo, invece la partita di oggi finisce con un pareggio senza gol. La Roma, pur non avendo fatto vedere una brutta prestazione, ancora non ha la caratteristica che serve per vincere ossia la “sporcizia”, quella del gol di fortuna allo scadere, del guizzo decisivo del singolo. I punti di distacco dalla testa del campionato tornano a quattro e per raggiungere la vetta bisognerà diventare più cattivi e meno leziosi.

Dzeko manca l’11 – Spalletti inverte gli esterni di difesa mettendo a sinistra Rudiger e a destra Palmieri. Proprio su una proiezione offensiva di quest’ultimo arriva, dopo solo 58 secondi la palla gol per la Roma. Palmieri calibra un cross morbido per Dzeko che colpisce di testa verso la porta avversaria ma Skorupski ci arriva e manda in corner. Al 4’ Dzeko, in posizione di ala sinistra, crossa in area. Il pallone rimpalla in area e cade sui piedi di Salah che tira violento in porta ma il portiere dell’Empoli, bravo, e fortunato, blocca sulla linea di porta.

La Roma sembra in fiducia, gioca con gran tranquillità senza avere fretta e cerca di stanare gli avversari con manovre ragionate.

L’Empoli si fa pericoloso alla mezz’ora quando Szczesny anticipa in tuffo Croce sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il ritmo è basso e la Roma non riesce a sfruttare a dovere le punizioni conquistate da Palmieri sul vertice destro dell’area di rigore avversaria. Poco prima dell’intervallo Skorupski commette l’unico errore della giornata lisciando la palla su un cross di Paredes per Palmieri ma il brasiliano non riesce ad approfittare dello svarione del portiere polacco.

La Roma merita il vantaggio ma le manca qualcosa che appartiene alle squadre implacabili. Tira poco rispetto alla mole di gioco che costruisce ed è troppo leziosa e poco decisa.

Illusione El Shaarawy – La ripresa inizia sulla falsariga del primo tempo ma la palla non gira veloce ed i giallorossi commettono troppi errori in fase di proposizione. La Roma spreca troppo al 12’ con Nainggolan imbeccato dal El Shaarawy  e dopo qualche minuto con Manolas che si fa parare un colpo di testa su cross di Paredes. Ci prova anche Bruno Peres, subentrato a Palmieri, con un tiro dal limite che va fuori dallo specchio della porta. Ma è l’Empoli ad avere il match ball. Manolas e Fazio pasticciano in difesa e Saponara, dal fondo, appoggia per Maccarone che, solo a due passi da Szczesny, manda clamorosamente fuori. Spalletti vuole i tre punti e mette in campo Perotti al posto di un evanescente De Rossi. La Roma si getta in attacco ma oggi è il giorno di Skorupski. El Shaarawy raccoglie un cross di Peres e spara un sinistro a botta sicura ma l’ex giallorosso compie il miracolo. Si ripete allo scadere del recupero, sempre sul Faraone, mettendo in angolo.

Pareggio fatto di rimpianti oggi ad Empoli, complice una evidente stanchezza ma anche una atavica incapacità di vincere quelle partite che le grandi squadre devono vincere se vogliono puntare in alto.

 Meritano 2duerighe

Skorupski: il portiere polacco in prestito all’Empoli proprio dai giallorossi sfodera oggi il suo repertorio migliore. Decisivo dopo un minuto su Dzeko impedisce ai suoi ex compagni di portare i tre punti a casa. Saracinesca.

Salah: quando lui non gira tutta la squadra non va. Oggi si dimentica di correre e cincischia troppo con la palla. Manca la sua velocità, forse (speriamo) stanco dall’impegno di mercoledì.

 TABELLINO

 EMPOLI – ROMA 0-0

 Empoli (4-3-1-2). Skorupski, Pasqual, Costa, Bellusci, Veseli, Krunic (55’ Tello), Diousse (75’ Buchel), Croce, Saponara. Gilardino (68’ Maccarone), Pucciarelli. All.: Martusciello

 Roma (4-2-3-1): Szczesny, Rudiger (68’ Jesus), Manolas, Fazio, Palmieri (53’ Peres), De Rossi (83’ Perotti), Paredes, Salah, Nainggolan, El Shaarawy, Dzeko. All.: Spalletti

 Ammoniti: Veseli, Bellusci, Pasqual, Diousse, Gilardino, Telloo (E), Manolas, De Rossi, Salah (R)

 Arbitro: Di Bello di Brindisi

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook