Milan – Pescara 1-0, decide Bonaventura su punizione

Milan – Pescara 1-0, decide Bonaventura su punizione

Riparte il Milan di Montella. Dopo la pesante sconfitta contro il Genoa, i rossoneri si impongono per 1-0 sul Pescara nonostante una prestazione non indimenticabile dal punto di vista del gioco e dei pericoli creati agli avversari. Decide un gol su punizione di Bonaventura nel primo tempo.

Montella si affida al collaudato duo Bacca-Niang, supportati da Suso e da un centrocampo formato da Bonaventura, Sosa e Locatelli.
Oddo ripone tutte le sue speranze nelle ottime doti da contropiedista dell’ex Roma Caprari, indispensabili in una trasferta difficile come quella di Milano.

Palo di Niang – Il Pescara mostra nel primo tempo tutte le sue qualità, che appaiono profondamente diverse rispetto a quelle che la classifica deficitaria della squadra abruzzese potrebbe lasciar intuire. La velocità di Caprari mette in seria apprensione la retroguardia del Milan, apparsa in più di un’occasione poco concentrata.  I rossoneri non sembrano in giornata positiva. Gli unici pericoli alla porta ospite arrivano dai guizzi di Bacca e Niang, che a pochi minuti dal termine della prima frazione di gioco scuote gli avversari con un colpo di testa che si stampa sul palo.

Astuzia Bonaventura – Dopo appena un minuto dal rientro in campo e Niang si divora il gol del vantaggio a causa di un errato stop a seguire in piena area di rigore. Ma i tifosi rossoneri non devono aspettare a lungo per poter esultare. Passano solo due minuti e Bonaventura si inventa un gol, direttamente su calcio di punizione, facendo passare il pallone sotto la barriera ospite. La partita a questo punto diventa bellissima. Il Pescara ha un’immediata reazione che porta alla conclusione Benati: la bandierina alzata dell’assistente di Doveri, però, gli impedisce la gioia del gol. Il Milan risponde con un’ottima azione di contropiede, che si conclude con uno sfortunato palo di Bacca. Gli abruzzesi continuano ad attaccare e in due minuti sfiorano due volte il gol.
Le squadre abbassano il ritmo e si trascinano fino al 70’, quando il Milan si rende due volte pericoloso con un’incursione di Bonaventura e con un tiro potente e centrale di Pasalic, prima di dover ringraziare nuovamente il proprio portiere Donnarumma per un salvataggio sotto l’incrocio su tiro dalla lunga distanza. Il Pescara tenta il forcing finale ma il risultato non cambia. Il Milan vince 1-0 e riprende la sua marcia nelle zone nobili della classifica.

Meritano 2duerighe:

Bonaventura: decide la gara con una punizione rasoterra che passa sotto la barriera e si infila in rete. Prima del gol una partita di sostanza e buone giocate.

Bacca: fallisce almeno un paio di ottime occasioni e si mostra spesso impreciso nell’appoggio ai compagni. Si arrabbia quando viene sostituito lasciando subito il campo, ma senza un valido motivo.

Il tabellino:

Milan-Pescara 1-0 (primo tempo 0-0)

Marcatori: Bonaventura al 4’s.t.

Milan 4-3-3: Donnarumma; Abate, Gomez, Romagnoli, De Sciglio; Sosa (dal 23’s.t. Kucka), Locatelli, Bonaventura; Suso, Bacca (dal 39’s.t. Luiz Adriano), Niang (dal 17’s.t. Pasalic). (Gabriel, Plizzari, Ely Lapadula, Honda, Poli, Zapata, Cutrone). All. Montella.

Pescara 4-3-2-1: Bizzarri; Zampano, Coda (dal 29’s.t. Biraghi), Fornasier, Biraghi; Memushaj, Brugman, Aquilani (dall’11’s.t. Cristante); Benali, Mitrita (dal 32′ s.t. Manaj); Caprari.(Fiorillo, Bruno, Pepe, Vitturini, Pettinari, Muric). All. Oddo.

Arbitro: Doveri.

Note: ammoniti Brugman, Abate, Mitrita.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook