Roma spaccanapoli: finisce 1-3 al San Paolo

Roma spaccanapoli: finisce 1-3 al San Paolo

Se da questa partita doveva uscire l’antagonista della Juventus allora questo ruolo è stato interpretato dalla squadra giallorossa. La Roma ha vinto in casa del Napoli, in un campo che non vedeva una sconfitta della squadra di casa da quando questa è allenata da Sarri. Accoglie e subisce il Napoli nel primo tempo sfruttando gli errori dei padroni di casa in contropiede e, a parte il gol di Koulibaly, gioca un secondo tempo sontuoso, con umiltà e spirito di squadra.

Koulibaly patatrac – Il Napoli dopo pochi minuti dal fischio d’inizio prende le misure alla Roma, pressa alto e cerca di sorprenderla. All’8’ un bel cross dalla sinistra di Insigne per Callejon guardato a vista da Jesus che buca però l’intervento difensivo (certo non una finta…) che inganna lo spagnolo a due passi da Szczesny. I partenopei non lasciano respirare la Roma che non riesce a ragionare. Dopo cinque minuti gran parata di Szczesny che salva la porta su Gabbiadini. La Roma si vede al 20’ con un’azione tutta di prima De Rossi – Salah per Nainggolan che da buona posizione tira debolmente verso la porta di Reina. Al 25’ la Roma è fortunata quando, dagli sviluppi di un corner, si aziona una serie di tiri a colpo sicuro tutti neutralizzati dal muro difensivo giallorosso. Al 35’ è Ghoulam che impegna Szczesny con un violento tiro da lontano che il portiere polacco manda in angolo. La Roma subisce le scorribande di un Napoli arrembante che entra con estrema facilità in area avversaria ma che fallisce sempre l’ultimo tocco. Al 43’, dopo qualche tentativo timido di Florenzi e Perotti, Koulibaly, uno dei migliori dei suoi, si fa sorprendere sulla linea di fondo da Salah che subito crossa in area. Velo di Nainggolan per Dzeko, tutto solo in area, che sfodera un gran destro al quale Reina si arrende. Roma in vantaggio e fine primo tempo.

Doppietta Dzeko –  A dispetto del vantaggio è la Roma che parte convinta, ma dura poco. Dopo un paio di sortite di Nainggolan e Salah il Napoli riprende campo. Al 52’ un tiro di Ghoulam impegna Szczesny ma Dzeko sul contropiede conquista un’intelligente punizione. Cross di Florenzi e sempre il bosniaco, senza staccare dal terreno, con Hysaj letteralmente sulle spalle, di testa insacca il raddoppio romanista e doppietta personale. Dopo cinque minuti il Napoli dimezza le distanze con un colpo di testa di Koulibaly che sale in cielo ad incontrare il cross dal corner di Ghoulam, con qualche responsabilità di Szczesny. I giallorossi non accusano il colpo e, nonostante un pressing indemoniato del Napoli, tengono bene il campo anche se a tratti sono schiacciati sotto la linea del centrocampo. Dopo un salvataggio di Jesus su Callejon che vale un gol, il match point di Salah che, lanciato da centrocampo da De Rossi, si invola tutto solo verso Reina e lo infilza con un sinistro che carambola sul palo e finisce in porta. Le squadre si allungano, provate da un caldo inclemente, e dopo una gran parata di Szczesny su un tiro dal limite di Mertens, la Roma manca il quarto gol con El Sharaawy. Dopo cinque minuti di recupero che non hanno nulla da dire sul risultato la partita finisce. La Roma conquista sei punti di fila contro Inter e Napoli e mastica strada verso la vetta.

 Meritano 2duerighe:

Dzeko: è vero non è cattivo, non è furioso come lo vorrebbe Spalletti ma oggi gioca la migliore partita da quando è a Roma. Generoso, intelligente tatticamente, corona la sua prestazione con una doppietta che vale i tre punti.

Gabbiadini: chiamato a sostituire l’infortunato Milik gioca in un ruolo non suo e si vede. Non ha la lucidità della prima punta, non trova la posizione e quando si trova in area gli manca la zampata vincente.

TABELLINO

 NAPOLI – ROMA 1-3

 Napoli (4-3-3): Reina, Ghoulam, Koulibaly, Maksimovic, Hysaj, Hamsik (81’ Zielinski), Allan, Jorginho, Insigne, Gabbiadini (57’ Mertens), Callejon (76’ El Kaddouri). All.: Sarri.

 Roma (4-2-3-1): Szczesny, Florenzi, Manolas, Fazio, Jesus (70’ Emerson), Paredes, De Rossi, Salah, Nainggolan (79’ El Shaarawy), Perotti (90+1 Gerson), Deko. All.: Spalletti.

 Marcatori: 43’, 54’ Dzeko (R), 58’ Koulibaly (N), 86’ Salah (R).

 Ammoniti: Paredes, Jesus, Dzeko (R), Mertens, Allan (N).

 Arbitro: Orsato di Schio

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook