Milan di rimonta contro il Sassuolo, 4-3 da 1-3

Milan di rimonta contro il Sassuolo, 4-3 da 1-3

Gara al cardiopalma quella tra Milan e Sassuolo. I rossoneri vincono in rimonta 4-3 dopo essere andati in svantaggio di due gol grazie alle reti di Bacca (su rigore), Locatelli e Paletta, che replicano alle segnature di Acerbi e Pellegrini. Il tutto in otto minuti, tra il 24’ e il 32’. Nel primo tempo erano andati in gol Bonaventura e Politano.

Botta e risposta – La partita regala subito emozioni. Nello spazio di un minuto Bonaventura e Politano fanno assaporare rispettivamente a Milan e Sassuolo la gioia del gol. Il primo è autore di un tiro in corsa che, grazie alla decisiva deviazione di Acerbi, spiazza Consigli; il secondo sfrutta al meglio un incomprensibile retropassaggio di Abate.
Nel resto del primo tempo non si segnalano particolari squilli: Adjapong ha sul piede la palla del 2-1, poi la difesa del Milan controlla senza troppi problemi

Grande rimonta rossonera – Nella ripresa entra Niang al posto di uno spento Luiz Adriano ed è la mossa che cambia la partita. Dopo le reti di Acerbi e Pellegrini, il Sassuolo, dopo aver provato ad ammazzare la gara sfruttando i dieci minuti di confusione milanista, assume un atteggiamento passivo e subisce le accelerazioni di uno scatenato Niang. È proprio il francese a procurarsi il rigore trasformato da Bacca, che dà il via alla straordinaria rimonta rossonera. Locatelli, subentrato a Montolivo, realizza il primo gol della sua carriera da professionista con un missile meraviglioso.
A questo punto, sul 3-3, saltano tutti gli schemi. Al 32′ Paletta sale in cielo per infilare di testa e completare la rimonta. Il pubblico rossonero è in visibilio. E ne ha ben motivo. Una reazione d’orgoglio del genere, da parte del Milan, non si vedeva da tempo.

Meritano 2duerighe:

Niang: semplicemente decisivo. Dopo il 3-3 diventa imprendibile e manda nel pallone l’intera retroguardia neroverde.

Abate: l’assist per Politano è un errore da matita blu. Sulla sua valutazione, comunque complessivamente sufficiente, pesa come un macigno.

Il tabellino:

Milan – Sassuolo 4-3
Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Gomez, De Sciglio; Kucka, Montolivo (14′ st Locatelli), Bonaventura; Suso, Bacca (38′ st Poli), Luiz Adriano (1′ st Niang). A disp.: Gabriel, Plizzari, Romagnoli, Sosa, Calabria, Vangioni, Pasalic, Honda, Lapadula. All: Montella.
Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Antei, Acerbi, Letschert; Pellegrini (37′ st Iemmello), Magnanelli, Mazzitelli (23′ st Biondini); Politano, Defrel, Adjapong (33′ st Ricci). A disp.: Pomini, Pegolo, Terranova, Cannavaro, Dell’Orco, Peluso, Ragusa, Matri. All.: Di Francesco.
Arbitro: Guida.
Marcatori: 9′ Bonaventura (M), 10′ Politano (S), 9′ st Acerbi (S). 11′ st Pellegrini (S), 24′ st Bacca M) rig, 28′ st Locatelli (M), 32′ Paletta (M).
Ammoniti: Montolivo (M), Adjapong, Antei, Pellegrini Politano, Biondini (S)
Note: espulso il tecnico Montella (M) alla fine del primo tempo per proteste.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook