La Roma cade al Franchi, 1-0 per i Viola

La Roma cade al Franchi, 1-0 per i Viola

Brutta partita dei giallorossi all’Artemio Franchi di Firenze. Poteva essere l’occasione di raggiungere il Napoli, vittorioso col Bologna, al primo posto della classifica ma la legge del calcio non perdona. Troppe le occasioni mancate ed un gioco elaborato solo dagli sprazzi dei singoli non bastano per passare, la Fiorentina punisce i giallorossi con l’unico tiro importante della serata, viziato da un fuorigioco non visto da un arbitro pur ben posizionato.

Timido Dzeko –  Autorevole in campo e precisa nella gestione della palla, la Roma pratica un pressing insistito e sorprendente ad inizio partita. Parte forte, almeno nelle intenzioni e si affida ai lanci lunghi dei centrocampisti. Proprio su un lancio preciso di Florenzi, Dzeko si trova “apparecchiata” la palla del vantaggio ma manca malamente la porta e dopo tre minuti, al 18’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo prova la botta, troppo centrale, che impegna Tatarusanu coperto dai suoi difensori. Unico sprazzo della Fiorentina la galoppata di Ilicic che prende il tempo alla difesa romanista ma, mancino, manca l’attimo per il tiro e Manolas libera.

Al 29’ prima perla della serata per Rizzoli. Salah dall’out di fondo passa ad un ben posizionato Derossi che crossa al volo per Dzeko sbattuto per terra da un intervento scomposto di Tomovic. Sembra (e lo è) rigore netto ma Rizzoli non interviene. Di nuovo una palla invitante per Dzeko al 36’ sempre su cross di Florenzi in piena area di rigore, stop impreciso e tiro alto sulla traversa.

Finisce il primo tempo con qualche sprazzo viola che non impensierisce la Roma che finisce il primo tempo interpretando bene la partita ma mancando il vantaggio nonostante tre occasioni, di cui una clamorosa, capitate sui piedi e sulla testa del numero nove bosniaco.

Beffa Badelj – Si ricomincia con un brivido per la porta giallorossa, Szczesny fa un miracolo su un tiro violento a mezz’altezza di Milic. La Fiorentina inizia meglio la ripresa ma è la Roma ad avere altre due occasioni prima con un triangolo Dzeko – Salah con la palla che finisce sul fondo, poi con Florenzi che finta il tiro ma passa a Derossi anticipato di un millimetro da Rodriguez in sforbiciata. La Roma dà l’impressione di poter finalizzare la sua mole di gioco ma rischia al 72’ su un cross di Ilicic. Derossi manca la posizione e Manolas toglie dai piedi di Kalinic una palla gol. Le squadre si allungano e la Roma sembra la squadra più convinta di vincere la partita. Perotti si fa parare un gran tiro da Tatarusanu e El Shaarawy, ben posizionato, inspiegabilmente, invece di battere a rete, regala una palla morbida in area con nessun compagno a raccogliere l’invito. All’80 invenzione di Totti, appena subentrato a Perotti, che da centrocampo regala una palla geniale a Florenzi che sulla profondità serve Nainggolan. Tiro potente di prima intenzione del belga che prende il palo alla sinistra dell’estremo difensore viola. Dopo due minuti la beffa. Badelj, su assist di Borja Valero, con un tiro da venticinque metri tocca il palo e la palla carambola in rete dietro a Szczesny. L’arbitro regala la sua seconda perla della serata non vedendo Kalinic in netto fuorigioco ostacolare la vista del portiere giallorosso.

La partita finisce dopo qualche sprazzo sterile di cercare un pareggio che, in ogni caso, andava stretto alla squadra di Spalletti. La Fiorentina è stata a lungo in balia della Roma che ha avuto il demerito di non trovare il gol nonostante la numerose occasioni. E’ un peccato comunque il cambio di gioco espresso dai giallorossi: dal calcio spumeggiante offerto dal tridente leggero ai lanci lunghi a cercare Dzeko. L’allenatore di Certaldo dovrebbe riflettere invece di arrabbiarsi.

 Meritano 2duerighe:

  Strootman: metronomo del centrocampo romanista, smista una quantità incommensurabile di palloni. Si ritrova pienamente nello stadio che lo ha visto infortunarsi malamente ed in questo stadio rinasce.

Rizzoli: l’internazionale arbitro di Bologna, dopo essersi messo in luce nella finale dei Mondiali del 2014, regala sprazzi di bravura sia sul rigore ai danni di Dzeko sia sul fuorigioco attivo di Kalinic in occasione del gol di Badelj.

TABELLINO

FIORENTINA – ROMA 1-0

Fiorentina  (3-4-3): Tatarusanu, Rodriguez, Astori, Tomovic, Milic, Badelj, Sanchez, Tello (64’ Bernardeschi), Ilicic (76’ Babacar), Kalinic (84’ Cristoforo), Borja Valero.  All.: Sousa.

Roma (4-3-3): Szczesny, Florenzi, Manolas, Fazio, Peres, Nainggolan (85’ Iturbe), De Rossi, Strootman, Salah (67’ El Shaarawy), Perotti (78’ Totti), Dzeko. All.: Spalletti.

Marcatori: 82’ Badelj (F)

Ammoniti:, 31’ Sanchez (F), 63’Florenzi (R)

Arbitro: Rizzoli di Bologna.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook