Capitombolo Inter in Europa League. L’Hapoel sbanca S. Siro

Capitombolo Inter in Europa League. L’Hapoel sbanca S. Siro
MILAN, ITALY - SEPTEMBER 15: Danilo D'Ambrosio of FC Internazionale disappointed during the UEFA Europa League match between FC Internazionale Milano and Hapoel Beer-Sheva FC at Stadio Giuseppe Meazza on September 15, 2016 in Milan, . (Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images)

Imprevisto capitombolo dell’Inter nella prima gara di Europa League contro la modesta formazione israeliana dell’ Hapoel. Scesi in campo con una formazione alternativa e nel rispetto del fair play finanziario, i nerazzurri hanno disputato una gara deludente, confusionaria e senza uno scampolo di gioco. In grandi difficoltà il centrocampo. Felipe Melo, fischiato dal pubblico, è sembrato un oggetto misterioso. Fuori condizione è apparso anche Brozovic, sostituito dal tecnico De Boer all’inizio del secondo tempo con Banega.

Inter irriconoscibile La prima occasione dell’incontro al 29′ è israeliana. A salvare i nerazzurri è Handanovic che devia in angolo. L’Inter prova ad attaccare, ma la manovra non è lineare. Brozovic tenta il tiro da lontano deviato in angolo da un difensore. Poco dopo Nagatomo da sinistra mette a centro area, il pallone giunge sul versante opposto a Eder che con un potente tiro centra il palo.

Arriva il castigo irlandese Nel secondo tempo, De Boer sostituisce Brozovic con Banega e l’argentino prova subito con un destro a giro che sfiora il palo. Al 54′ l’Hapoel si porta in vantaggio: punizione dalla tre quarti, Palacio e Medel vengono fermati al limite dell’area con un blocco irregolare, ne approfitta Miguel Victor che appostato sul secondo palo mette in rete il pallone del vantaggio. Dopo pochi minuti esce anche Biabiany. Al suo posto viene schierato Candreva. Al 60′ azione pungente degli ospiti con Maranhao, che costringe Handanovic a deviare in angolo. Il raddoppio israeliano arriva al 69′ A realizzare è Buzaglo su punizione. Entra in campo Icardi. Esce Felipe Melo tra i fischi. Palacio prova a sfondare, ma ancora pericolosi sono gli israeliani che nel finale di gara vanno vicino al terzo gol con Bitton che colpisce la traversa.

 

 il Be’er Sheva, squadra modesta che ha giocato con semplicità, impostando buone trame senza nessun timore.

 Felipe Melo Mai uno spunto, spaesato, aveva l’occasione per dimostrare il suo valore, ammesso che lo abbia, invece alla fine ha dovuto sopportare i tanti fischi piovuti dagli spalti, al momento della sostituzione. Un segnale questo per il brasiliano che forse sa di bocciatura. 

 Inter – Hapoel Be’er Sheva   0 – 2

Marcatori: 54′ Miguel Victor,( H), 69′ Buzaglo (H)

Inter: Handanovic, D’Ambrosio, Ranocchia, Murillo, Nagatomo, Medel, Felipe Melo,( 73′ Icardi), Brozovic ( 46′ Banega), Biabiany ( 58′ Candreva), Palacio, Eder. All: De Boer

Hapoel: Goresh, Taha, Miguel Victor, Tzedek, B.Bitton, Hoban, Ogu, Korhut (85′ Turjman), Buzaglo,( 77′ Sahar) Maranho ( 66’Melikson), Nwakaeme. All: Bakhar

Arbitro: Kehlet ( Danimarca)

Note: spettatori circa 17mila ammoniti: Buzaglo, Bitton, Murillo, Turjman, Taha

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook