Ancora Balotelli, Milan batte Parma 2-1

Mario Balotelli, di nuovo lui, al quarto gol in tre partite, illumina il cielo di San Siro e trascina il Milan al successo contro il Parma per 2 a 1, permettendo alla squadra rossonera di salire momentaneamente al terzo posto in classifica a pari punti con la Lazio, impegnata lunedì sul campo del Siena.
Allegri tiene a riposo El Shaarawy in vista della gara di Champions contro il Barcellona, in programma mercoledì al Meazza, e sceglie le creste di Niang, Balotelli e Boateng. In difesa la novità è rappresentata dalla coppia centrale, questa sera formata dai colombiani Yepes e Zapata.
Il Parma parte forte: fin dal fischio d’inizio e per buona parte del primo tempo mette sotto pressione il Milan, la cui pericolosità emerge solamente a sprazzi. Già al 9′ i gialloblù hanno l’occasione per passare in vantaggio: un’incertezza di Zapata permette a Paletta di concludere in porta da ottima posizione, sfiorando il palo alla destra di Abbiati. Il gioco della squadra allenata da Donadoni è veloce e preciso.

Constant e Muntari soffrono sulla fascia sinistra le percussioni di Rosi e Biabiany. Amauri  al 25′ non riesce a colpire con forza di testa una buona palla proveniente dall’angolo.
Il Milan si affida a Balotelli, che si mette in mostra con un meraviglioso lancio per Niang, il quale però sciupa tutto con un tiro da dimenticare.
La fortuna sorride ai rossoneri al minuto 39, quando Paletta devia un cross blando di Boateng e infila il proprio portiere.
Nel secondo tempo il Milan cambia approccio e atteggiamento. Niang si mette in mostra con le sue falcate e Boateng inizia a farsi più pericoloso: come al 53’, quando proprio il ghanese, servito da Balotelli, accarezza il palo con un tocco di piatto destro che non avrebbe lasciato scampo al portiere. Il Parma è visibilmente stanco, ma riesce comunque a creare una clamorosa occasione ad gol con Amauri, che non riesce a controllare banalmente un pallone facile facile a pochi passi da Abbiati. La legge del calcio è crudele e infallibile: se sprechi troppo alla fine viene punito. È quel che succede al Parma quando Balotelli disegna una traiettoria perfetta su punizione dal limite per il 2-0 rossonero. Nel recupero il Parma accorcia le distanze con Sansone, ma ormai è troppo tardi: a San Siro il Milan batte il Parma 2 a 1.

Giuseppe Ferrara
16 febbraio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook