Il Portogallo usa ancora “la trivela” ed elimina ai rigori la Polonia

Il Portogallo usa ancora “la trivela” ed elimina ai rigori la Polonia

Non sono bastati 120 minuti di gioco ed ecco che Portogallo – Polonia si è decisa ai rigori. Ha avuto la meglio ancora il Portogallo che, senza mai vincere una partita in questi europei, si trova ora in semifinale, pronta ad affrontare la vincente tra Belgio – Galles, in programma questa sera allo stadio di Lille alle ore 21,00. Decisivo ancora una volta Ricardo Quaresma, autore dell’ultimo centro dal dischetto per i lusitani, dopo il tiro del polacco Blaszczykowski parato da Rui Patricio.

 Lewandoski fa sognare. Subito in gol la Polonia nei primi minuti di gioco. L’azione parte da sinistra. Grosicki crossa basso, piatto destro preciso di Lewandoski e palla in rete. Per l’attaccante del Bayern è la prima rete in questo europeo. Il Portogallo fatica molto ad impostare, anche perchè i polacchi sono abili e veloci a ripartire. Per fortuna che in difesa i lusitani riescono a tamponare grazie all’attento e dinamico Pepe. Lewandoski sembra in giornata e prova ancora a pungere, ma il suo tiro è facile preda di Rui Patricio che blocca a terra con sicurezza. Il pareggio lusitano arriva al minuto trentatre. A realizzare è il giovane talentuoso Sanches con un gran tiro di sinistro dal limite che si insacca nell’angolino basso, nonostante il tentativo di parata di Rui Patricio. Per l’attaccante 19enne del Bayern è il primo gol europeo con la maglia della Nazionale portoghese.

Ronaldo sprecone Nella ripresa, il Portogallo cerca di prendere il comando del gioco. La Polonia si affida invece alle ripartenze. Al 55′ Ronaldo, in posizione decentrata, calcia fuori. Sei minuti più tardi ancora Cr7, su perfetto servizio di Nani, manca il tapin vincente. Il fuoriclasse portoghese è nervoso in campo. Forse avverte molto la posta in gioco. Al 61′ solo in area, non riesce ad indirizzare in porta il pallone. Sul finale di gara, brividi per la Polonia che si salva grazie ad un rischioso intervento di Jedrzejezyk.

I supplementari non regalano molte emozioni. I pochi tentativi sono di Milik e Nani. In difesa Glik da una parte e Pepe dall’altra assicurano una buona protezione. Poi arrivano i rigori. I portoghesi sono infallibili. Segnano tutti, mentre ai polacchi costa caro l’unico errore dal dischetto di Blaszczykowski parato da Rui Patricio.

 

Meritano 2duerighe:

Pepe: partita perfetta la sua.  Chiude bene in difesa e lotta senza mai fermarsi. Sanches: il gol conferma le sue enormi potenzialità. Sempre attivo, i suoi scatti e i suoi movimenti  sono un pericolo costante per i polacchi. Lewandoski: segna il suo primo gol agli europei. Prestazione più che positiva.

Ronaldo: molto nervoso, sbaglia molto.

Polonia – Portogallo  1 – 1 ( 4 – 6 dopo i calci di rigore)

Marcatori:  2′ Lewandoski (Pol)  33′ Sanches (Por)

Polonia: Fabianki, Piszczek, Clik, Pazdan, Jedrzejczyk, Blaszczykowski, Krychwiak, Maczynski,(98′ Jodlowiecz) Grosicki,(82′ Kaptuka) Milik, Lewandowski. All: Nawalka

Portogallo: Rui Patricio, Cedric, Pepe, Fonte, Eliaeu, W. Carvalho,(96′ Danilo)  Joao Mario,(80′ Quaresma) R, Sanches, A.Silva,(74′ Moutinho) Nani, Ronaldo. All: Santos

Arbitro: Brych ( Germania)

Note: Spettatori: 62.940  Ammoniti: Glik, Jedrzejczyk e Kaputka (Pol). Carvalho e Silva (Por)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook