Quaresma mette k.o la Croazia. Portogallo nei quarti.

Quaresma mette k.o la Croazia. Portogallo nei quarti.

Basta un gol al Portogallo per accedere ai quarti. A decidere il match è un colpo di testa di Quaresma nel secondo tempo supplementare. C’è subito da dire che tra lusitani e croati è mancato soprattutto lo spettacolo. In novanta minuti di gioco forse ha vinto la paura e la prudenza. I due portieri non sono mai intervenuti. Le due squadre si sono affrontate senza mai scoprirsi fino ai tempi supplementari, quando è arrivato il gol decisivo che ha deciso la qualificazione dei portoghesi.

Spettacolo assente Nel primo tempo, il primo tentavivo in area è del Portogallo con Pepe che stacca di testa, ma il pallone finisce sul fondo. La Croazia prova a reagire con Perisic, ma il suo sinistro termina fuori. A centrocampo, nel frattempo, le squadre si annullano a vicenda. Le marcature e il pressing sui due fronti chiudono ogni spazio a campioni come Ronaldo, Nani da una parte e Modric, Brozovic e Mandzukic dall’altra.

Nella ripresa, la Croazia prova ad imporre il suo gioco, affidandosi soprattutto agli inserimenti di Vida dalle retrovie. Al 62′ il difensore croato cerca di sorprendere di testa il portiere avversario, ma la mira è imprecisa. Il tecnico portoghese Santos sembra temere la velocità dei croati e cambia modulo, passando dal 4 – 3 -3 al  4- 5 – 1. Nani in contropiede è fermato con decisione in area da Strimic al limite del regolamento. La gara poi si conclude senza emozioni. Si va ai supplementari.

Decide Quaresma Avvincente risulta il secondo tempo extra time. L’entrata in campo dei giovane e talentuoso Pjaca dà una spinta in più alla Croazia che sfiora il gol del vantaggio. Pericoloso è Vida di testa ( ancora lui) che sfiora la rete. Poi è la volta di Perisic che al 116′ centra il palo di testa. Passa un minuto e sul ribaltamento di fronte, il Portogallo colpisce: Sanches da sinistra serve a destra Ronaldo che tira, Subasic compie una prodezza e respinge, sul pallone si avventa di testa Quaresma che insacca il gol vittoria che consentirà ai portoghesi di affrontare il prossimo 30 giugno a Marsiglia la Polonia.

Meritano 2duerighe:

Pjaca, entra alla fine del primo tempo supplementare e subito riscalda il match con alcune incursioni, dribbling veloci che per poco non indirizza il match a favore dei croati. Ha talento e si vede!

lo spettacolo. Non tirare mai in porta in novanti minuti offende il calcio.

Croazia – Portogallo 0 – 1 ( dopo supplementari)

Marcatore: 117′ Quaresma (P)

Croazia: Subasic, Srna, Corluka,( 57′ Kramaric), Vida, Strimic. Modric, Badelj, Brozovic, Rakitic( 110′ Pjaca), Perisic, Mandzukic ( 88′ N.Kalinic). All: Cacic

Portogallo: Rui Patricio, Cedric, Pepe, Fonte, Guerreiro, J,Mario( 87′ Quaresma),A. Silva.( 108′ Danilo), Carvalho, A. Gomes,(50′ Sanches), Ronaldo, Nani. All: Santos

Arbitro: Carballo ( Spagna)

Note: Terreno scivoloso. Spettatori: 33.523. Ammoniti:  Carvalho (P) angolo 6 a 2 per la Croazia

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook