Spagna superiore, 3-0 alla Turchia

Spagna superiore, 3-0 alla Turchia

foto articolo spagna- turchiaLa Spagna batte la Turchia e sale a quota 6 punti che garantiscono l’accesso agli ottavi di finale. Le furie rosse riscattano la deludente prestazione della prima giornata entrando in campo con gli stessi effettivi ma con una mentalità diversa. Il giro palla è fluido ed efficace, l’attacco alla profondità temibile e il divario tecnico nei confronti degli avversari è abissale. 3-0 che poteva trasformarsi in goleada vista la scarsa reazione dei Turchi che ora rischiano l’eliminazione.

Uno-Due spagnolo. Le furie rosse impongono immediatamente il proprio gioco fatto di possesso palla e passaggi fluidi e veloci con improvvise verticalizzazioni alla ricerca degli attaccanti Morata e Nolito. Sono proprio loro due a creare i primi problemi alla difesa turca con due conclusioni che non centrano lo specchio della porta. La Turchia si limita a difendere e neanche troppo bene, il divario tecnico è troppo netto e la Spagna gioca per tutto il tempo nella trequarti avversaria. Dopo la mezz’ora di gioco arriva l’uno-due spagnolo che affonda i turchi: apre le danze Morata che impatta perfettamente di testa un cross arrivato dalla trequarti di Nolito, lo juventino indirizza la sfera dove Babacan non può arrivare. Tempo di centrare la palla e ancora Spagna in rete: la difesa turca è in evidente stato confusionale e Topal sbaglia un disimpegno in area concedendo a Nolito il tu per tu con l’estremo difensore, palla all’angolino basso e 2-0. La Turchia non reagisce e rischia la goleada.

Ancora Morata. La ripresa inizia come era terminata: superiorità spagnola e gol del definitivo 3-0 a segno ancora Morata che conclude a rete un’azione ben orchestrata dai suoi: Iniesta trova il corridoio per Alba che mette al centro dove è tutto facile per lo juventino. Cala il sipario sulla partita, la Spagna controlla senza pressione e la Turchia prova una timida reazione con Ylmaz che si libera di una marcatura e conclude in maniera imprecisa, poi dalla distanza ci prova anche Arda Turan ma senza precisione. La Spagna decide di non affondare più i colpi e si limita nel giro palla, gli ultimi 25 minuti della ripresa non regalano nessuna azione degna di nota e la partita volge al termine sul risultato di 3-0.

Meritano 2duerighe

Morata. Doppietta per lo spagnolo che riscatta la prestazione in ombra della prima giornata. Sempre temibile in area, si muove e conclude verso la porta con regolarità.

Terim. L’allenatore della Turchia prova a creare densità a centrocampo inserendo un mediano di rottura davanti alla difesa con il risultato di subire le giocate avversarie senza creare occasioni offensive.

Tabellino

SPAGNA-TURCHIA 3-0

SPAGNA (4-3-3): De Gea, Ramos, Piquè, Alba (80’ Azpilicueta), Juanfran, Busquets, Iniesta, Fabregas (70’ Koke), Silva (63’ Soriano), Nolito, Morata. All. Del Bosque

TURCHIA (4-4-1-1): Babacan, Balta, Topal, Gonul, Erkin, Ozyakup, Inan (70’ Malli), Tufan, Calhanoglu (46’ Sahin), Arda Turan, Ylmaz. All. Terim

Arbitro: M. Mazic (SRB)

Marcatori: 34’ Morata (S), 37’ Nolito (S), 48’ Morata (S)

Ammoniti: Ramos (S), Ylmaz (T), Tufan (T)

Damiano Rossi (Frascati)

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook