La Roma contro l’Inter bussa due volte, ma la qualificazione è rimandata…

I giallorossi, nella prima semifinale di Coppa Italia, creano molte occasioni da gol soprattutto nel primo tempo, ma il gol di Palacio dà speranza ai nerazzurri…

La Roma vince di misura la prima gara di Coppa Italia contro l’Inter, ma la squadra che approderà in finale sarà decisa dalla gara di ritorno in programma il 17 aprile al “Meazza.”  
Roma in campo senza Osvaldo e De Rossi. Inter senza Cassano e Milito. In attacco c’è il solo Palacio. Partono decisi i giallorossi. Al 13’ arriva il gol. A realizzare  è Florenzi che, su cross di Piris da destra, insacca con un poderoso stacco di testa  nell’angolo alto. L’ Inter reagisce ed è pericolosa soprattutto sull’out destro con Guarin che tre minuti dopo scheggia il palo alla sinistra di Stekelemburg.

Un minuto dopo, Totti, in area  di rigore, prova in dribbling a superare Handanovic, ma il portiere nerazzurro è bravo ad anticiparlo. Sulla ribattuta è bravo poi Ranocchia a respingere prima della linea di porta il tiro di Lamela. La Roma è viva e l’Inter si fa sorprendere al 33’ da un’inzuccata di Destro, sempre su cross di Piris. Quattro minuti dopo ennesimo pericolo dalla fascia per i nerazzurri con un tiro insidioso di Piris, ma Handanovic devia sul palo e salva la sua squadra. Al 39’ Guarin ( infaticabile! n.d.r)  si inserisce ancora a destra e tira rasoterra, ma Stekelemburg è attento. A pochi minuti dalla fine  del primo tempo,l’Inter accorcia le distanze: punizione di Cambiasso, scatto di Palacio in area e difesa giallorossa bruciata.   
Nella ripresa, Stramaccioni cambia l’assetto tattico della squadra. Nagatomo prende il posto di Obi a destra. Zanetti da centrocampista arretra a terzino. In difesa si gioca a quattro e non più a tre, come nel primo tempo.  La squadra sembra ora contenere meglio la sfuriata giallorossa soprattutto sulle fasce. Al 50’ Juan Jesus ( poderosa la sua prestazione n.d.r) prova a sorprendere il portiere giallorosso da lontano, ma il tiro finisce altissimo. Due minuti dopo Marquinhos fa da muro ad un tentativo “maligno” di Guarin, ben servito da Palacio. L’ Inter ora è più pericolosa e manovra di più. Al 67’ i nerazzurri hanno una grande occasione per pareggiare, ma per due volte, consecutivamente, la Roma si salva con un po’ di fortuna con Stekemburg che respinge i tentativi di Palacio ( indomabile!). Al 76’ il nuovo entrato Alvarez dà nuova carica ai nerazzurri. Richy ruba palla a Balzaretti a centrocampo e dopo uno scatto verso la porta prova con un tiro a giro. Fuori di poco! Quattro minuti dopo lo stesso giocatore supera due avversari e tira, ma prodigiosa è la respinta di Perrotta in scivolata. La partita  finisce. La Roma vince , ma la qualificazione è ancora un rebus…
Roma – Inter  2 – 1
Marcatori: 13’ Florenzi,( R) 33’ Destro ( R), 44’ Palacio (I)
Roma:  Stekelemburg. Piris, Marquinhos,( 60’ Castan) Burdisso, Balzaretti, Bradley, Tachtsidis, Florenzi,( 77’ Perrotta) Totti,( 86’ Marquinho) Destro, Lamela. All: Zeman
Inter: Handanovic, Ranocchia, Chivu, Juan Jesus, Zanetti, Cambiasso, Benassi,( 65’ Gargano) Obi,( 46’ Nagatomo) Pereira, ( 75’ Alvarez) Guarin, Palacio. All: Stramaccioni.
Arbitro: De Marco di Chiavari.
Note: Ammoniti: Burdisso e Lamela ( R), Guarin, Pereira e Chivu ( I)

 

Luigi Rubino
24 gennaio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook