Italia, buona la prima: a Lione Belgio battuto 2 – 0

Italia, buona la prima: a Lione Belgio battuto 2 – 0

Buon debutto della nazionale azzurra che in quel di Lione batte il Belgio per 2 reti a 0. Conte schiera gli azzurri con il 3-5-2 con Candreva e Darmian sulle corsie esterne, De Rossi davanti alla difesa, Eder e Pellè in avanti. Wilmots sceglie invece una difesa a 4 e punta sulla qualità di Hazard e Fellaini, schierati a supporto dell’unica punta Lukaku. Nonostante la superiorità tecnica degli avversari, l’Italia ha sfruttato bene le occasioni create e ha saputo soffrire nel momento migliore del Belgio, portando a casa 3 punti importanti in ottica qualificazione.

Azzurri in vantaggio – Dopo una breve fase di studio è il Belgio a prendere in mano il pallino del gioco, Nainggolan prova a portare avanti i suoi al 10′ e al 21′ ma l’Italia fa buona guardia in entrambe le occasioni. La formazione di Conte cresce col passare dei minuti; al 28′ Pellè sfiora il gol con un destro che si spegne di poco a lato ma soltanto un minuto più tardi gli azzurri trovano la rete del vantaggio con Giaccherini, pescato da un grande lancio in profondità da parte di Bonucci. Il Belgio accusa il colpo e l’Italia cerca il secondo affondo, prima con Candreva – tiro respinto – poi con Pellè, che non incrocia sul bel cross rasoterra di Candreva.

Pellè raddoppia nel finale – Nella ripresa il Belgio cerca fin da subito il gol del pareggio. L’Italia difende con ordine ma al 53′ Darmian perde malamente un pallone in attacco favorendo il contropiede avversario, Lukaku si ritrova a tu per tu con Buffon ma il colpo sotto finisce fuori bersaglio. Sul ribaltamento di fronte è Courtois a rendersi protagonista negando il gol a Pellè, imbeccato in area da Candreva. Il Belgio prova ad alzare il baricentro, l’Italia soffre le incursioni di Hazard e all’82’ tira un sospiro di sollievo per l’errore da pochi metri di Origi, che di testa spedisce sopra la traversa. Il Belgio gioca costantemente sbilanciato in avanti, l’Italia ne approfitta in contropiede con il nuovo entrato Immobile ma ancora una volta Courtois è attento e neutralizza la conclusione. Al 91′ l’Italia sfrutta nuovamente gli spazi lasciati dal Belgio e stavolta Pellè mette dentro il cross di Candreva per lo 0 – 2 finale.

Meritano 2duerighe:

Bonucci: concentrato per tutta la partita, si conferma pilastro della difesa azzurra. Da applausi il lancio in profondità trasformato in gol da Giaccherini.

Darmian: non entra mai in partita, al 53′ perde un pallone sanguinoso che Lukaku non capitalizza per un soffio; Conte lo sostituisce 3 minuti più tardi con De Sciglio.

TABELLINO:

BELGIO – ITALIA 0 – 2

BELGIO (4-2-3-1): Courtois, Vertonghen, Vermaelen, Alderweireld, Denayer, Witsel, Nainggolan, Hazard, De Bruyne, Fellaini, Lukaku. A disposizione: Gillet, Mignolet, Ciman, Meunier, Kabasele, Mertens, Dembelé, Benteke, Origi, Batshuayi, Carrasco. Allenatore: Wilmots

ITALIA (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Candreva, Parolo, De Rossi, Giaccherini, Darmian, Pellè, Eder. A disposizione: Marchetti, Sirigu, Ogbonna, De Sciglio, Thiago Motta, Sturaro, Florenzi, El Shaarawy, Immobile, Zaza, Insigne, Bernardeschi. Allenatore: Conte

Arbitro: Clattenburg (ENG)

Marcatori: Giaccherini, Pellè (I)

Ammoniti: Eder, Bonucci, Chiellini, Thiago Motta (I); Vertonghen (B)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook