Sneijder-Galatasaray: tutto fermo. Guardiola firma per il Bayern

Continua la telenovela legata al futuro incerto di Wesley Sneijder. L’olandese ancora non ha deciso se accettare l’offerta dei turchi del Galatasaray i quali, oggi pomeriggio, attraverso il loro presidente hanno confermato le cifre, spiegando lo stato della trattativa. Secondo Unal Aysal infatti l’accordo fra il club turco e l’Inter è stato trovato su una base di 7,5 milioni di euro, mentre al fantasista è stato proposto un biennale da 5,3 milioni di euro. Sempre il massimo dirigente del Galatasaray ha anche aggiunto che l’attesa per la risposta dell’interista non sarà interminabile. Entro 3-4 giorni dovrà decidere se accettare o meno, altrimenti i turchi sposteranno le loro attenzioni su altri giocatori.

 

Sneijder continua a trincerarsi nel suo silenzio anche se ha fatto trapelare un certo fastidio per le pressioni nerazzurre ad accettare l’offerta. Moratti ha ironizzato sulla questione, lasciando intendere che andrà ancora per le lunghe.

L’indecisione di Sneijder è dettata da diverse ragioni: in primis quella legata al blasone del campionato turco che evidentemente non è di prima fascia, inoltre l’olandese starebbe temporeggiando per aspettare qualche proposta dalla Premier, anche se Liverpool e Tottenham non sembrano essere intenzionate a sborsare troppi milioni di euro per l’ingaggio del 10 nerazzurro.

L’ultimo nodo è quello relativo alla buonuscita che Sneijder avrebbe chiesto all’Inter ma dal club di Corso Vittorio Emanuele è arrivato un secco no.

Allo stato attuale della vicenda, Sneijder ha solo una squadra realmente interessata, club che però non convince l’olandese, l’alternativa è quella di una permanenza a Milano, con l’obiettivo di essere ceduto in estate rischiando però di trascorrere i restanti cinque mesi ai margini della squadra e lontano dal campo.

Nel frattempo, nella giornata di oggi, la notizia a sorpresa del mercato è arrivata dalla Germania. Il Bayern Monaco ha infatti ufficializzato l’accordo con il tecnico Josep Guardiola fino al 2016. L’allenatore spagnolo sostituirà Jupp Heynckes a partire dal primo luglio, un colpo notevole della dirigenza bavarese che ha superato la concorrenza di Chelsea e Manchester City assicurandosi uno dei migliori tecnici del mondo.

Matteo Ciofi
16 gennaio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook