Milan – Roma 1-3, rossoneri settimi e fischiati

Milan – Roma 1-3, rossoneri settimi e fischiati

Finisce nel peggiore dei modi la stagione del Milan. I rossoneri perdono 3-1 in casa contro la Roma e terminano il campionato al settimo posto in classifica, fuori dalla zona Europa. Ora per poter giocare l’Europa League l’anno prossimo sarà necessario vincere la finale di Coppa Italia contro la Juventus. Per i giallorossi, invece, l’ingresso in Champions League passerà dai playoff.

Salah apre le danze – La partita vive la prima accelerata dopo un quarto d’ora. Alex combina due pasticci nel giro di pochi minuti e, se sul primo retropassaggio sbagliato è graziato dal sinistro impreciso di Salah, sul secondo errore non trova la stessa sorte benevola: il brasiliano sceglie male il tempo e tiene in gioco lo stesso Salah, che da solo davanti a Donnarumma non perdona. Il resto del primo tempo è dominato dal palleggio romanista a centrocampo e da qualche punzecchiatura di El Shaarawy e Florenzi.

La Roma dilaga – Nella ripresa Brocchi lascia negli spogliatoi Balotelli e inserisce al suo posto Luiz Adriano. La mossa, però, non riesce comunque a dare vivacità all’attacco del Milan. I rossoneri non sono mai pericolosi e, al 59’, subiscono la rete del 2-0. È El Shaarawy a firmare il gol che spegne definitivamente ogni residua speranza milanista di rimontare la gara. Il sigillo dell’ex (che non esulta) scatena una pioggia di fischi e cori avversi contro la squadra di casa. Nella Roma entra Totti e per poco non timbra il cartellino (grandissimo Donnarumma sulla sua conclusione). I giallorossi, nonostante il doppio vantaggio, continuano ad attaccare e all’83’ trovano il 3-0 con Emerson Palmieri, al primo gol in Serie A. La rete di Bacca che chiude la partita è il classico gol della bandiera, che fa calare il sipario su una stagione tra le più nefaste della storia gloriosa del Milan.

Meritano 2duerighe:

Salah: fa la differenza. Dopo aver aperto le marcature riesce a mettere in continua apprensione la retroguardia avversaria con le sue accelerazioni fulminee. Determinante.

Alex: una serata da dimenticare. Colpevole sul primo gol, inanella una seria di errori da partita di calcio dilettantistico. Da un giocatore con la sua esperienza ci si aspetta maggiore concentrazione.

Il tabellino:

Milan-Roma 1-3 (primo tempo 0-1)

Marcatori: Salah (R) al 19′ p.t.; El Shaarawy (R) al 14′, Emerson (R) al 37′, Bacca (M) al 42′ s.t.

Milan (4-3-1-2): Donnarumma; De Sciglio, Alex (dal 21′ s.t. Calabria), Mexes, Romagnoli; Kucka, Locatelli, Bertolacci (dall’11’ s.t. Bonaventura); Honda; Bacca, Balotelli (dal 1′ s.t. Luiz Adriano). (Abbiati, Diego Lopez, Mauri, Poli, Montolivo, Simic, Zapata, Bordi, Boateng). All. Brocchi.

Roma (4-3-1-2): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; Strootman (dal 17′ s.t. Totti), De Rossi, Nainggolan; Pjanic; El Shaarawy (dal 33′ s.t. Emerson), Salah (dal 40′ s.t. Dzeko). (De Sanctis, Castan, Maicon, Zukanovic, Torosidis, Iago Falque, Sadiq). All. Spalletti.

Arbitro: Rizzoli di Bologna.

Note: Ammoniti Locatelli (M), Mexes (M), Luiz Adriano (M) per gioco scorretto; Donnarumma (M) per proteste. Recuperi: 0′ p.t., 3′ s.t.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook