Premier League: uragano Manchester, il City ne fa 3, lo United 4. In serata l’Arsenal non va oltre l’ 1 a 1

La Premier League è sempre più vicina a Manchester, serve solo decidere la parte. Botta e risposta in questo primo Gennaio tra lo United e il City per la vetta della classifica. I Red Devils, in casa del Wigan, travolgono gli avversari con 4 goal e consolidano il primato in classifica a più 7.I rivali invece sono impegnati contro lo Stocke City e vincono per 3 reti a 0.
Manchester United- Wigan (4-0)
Fresco dei sui 71 anni, Sir Alex Ferguson vuole ottenere i 3 punti per riconfermare lo stato di forma della squadra. In attacco schiera Van Persie insieme a Hernandez e a centrocampo piazza l’intramontabile Rayan Giggs. Parte forte lo United che trova subito la rete con Hernandez, annullata però per posizione irregolare. Passano i minuti e la partita rimane sostanzialmente in equilibro finche di nuovo il messicano al 35’ sigla il goal del vantaggio con un destro ravvicinato. Pochi minuti e raddoppia Van Persie che con una finta libera un destro a giro imparabile. L’olandese si conferma cosi capocannoniere della Premier con 15 reti.

Nella ripresa lo United dilaga. Di nuovo Hernandez sigla il terzo goal con il destro sugli sviluppi di una punizione ribattuta corta. A risultato praticamente acquisito arriva anche il quarto goal di Van Persie dopo  uno scontro, a dir poco da Humor inglese, tra i difensori biancoblu. Finisce quattro reti a zero: allo United non spaventa la vittoria del city e rimane salda in vetta a più 7.
Manchester City – Stoke City 3-0
Mancini dopo alcuni problemi con la società e soprattutto con Mario Balotelli, sceglie Dzeko ed Aguero in attacco, lasciando l’italiano in tribuna. E’ proprio Aguero che sfiora il vantaggio in molte occasioni nel primo tempo, trovando sempre pronta la risposta di Begovic. A metà gara è proprio quest’ultimo a far vedere un spettacolare gesto atletico. El Kun svetta più in alto di tutti e a due passi indirizza il pallone verso la porta ma il portiere dello Stoke City ci arriva di piede con un riflesso felino. Poteva fare meglio però al 42’, quando Zabaleta con il suo sinistro raccoglie una respinta proprio del portiere avversario e segna il suo secondo goal stagionale a porta sguarnita. Si va negli spogliatoi sull’ 1-0. Agli inizi del secondo tempo Dzeko cerca la rete con un destro di poco alto. Rete che comunque arriva pochi minuti più tardi quando il bosniaco trova il 2-0 su di un’ altra respinta difettosa di Begovic. Il city vuole dimostrare ai rivali che non è da meno  e continua a pressare la difesa dello Stoke City. Nel finale di secondo tempo l’arbitro concede un rigore su di un fallo ai danni di Silva che era però avvenuto fuori dall’area. Aguero non sbaglia e sigla il definitivo 3-0 che consente al City di non perdere terreno nei confronti degli eterni rivali. Unica pecca della giornata per Mancini è l’infortunio proprio dell’argentino a pochi minuti dalla fine.Problema muscolare al flessore sinistro e forse potrà saltare anche l’Arsenal dopo il Watford in FA Cup. Sarà quindi una nuova occasione per Balotelli?
Il Fulham va a vincere e l’Arsenal si ferma sull’1-1.
Il Fulham sul campo del WBA trova i goal di Berbatov e di Kacaniklic che risponde al goal di Lukaku. Proprio Berbatov con il suo goal arriva a quota 8 nella classifica cannonieri.
L’ Arsenal, che gioca alle ore 18.30, non va oltre l’ 1-1 in una partita dove i Gunners faticavano a finalizzare l’azione. Li aiuta uno svarione difensivo del Southampton, che apre la strada a Ramirez, ex bologna, il quale con il destro centra la porta. La replica dei londinesi arriva con una deviazione di Do Prado su una punizione di Walcott.
Le altre partite vedono il successo del Tottenham e del West Ham. Il West Ham pareggia con i gallesi del Swansea  con due reti ciascuno.

Alessandro Righelli
2 dicembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook