Juve sempre più sola. Lazio seconda, vincono Napoli e Fiorentina. Posticipo: Roma-Milan 4-2

Nell’ultima giornata del 2012, la diciottesima del girone d’andata, la Juventus vince contro il Cagliari e prende ulteriormente il largo, mentre l’Inter si ferma in casa e la Fiorentina ed il Napoli raccolgono i tre punti in trasferta.

Cambia anche la seconda forza della classifica che diventa la Lazio di Petkovic dopo aver espugnato Marassi contro la Samp.

Ventotto reti, quattro vittorie esterne, tre espulsioni, sei rigori concessi tutti trasformati e due doppiette.

Passa la Juventus sul neutro di Parma contro il Cagliari 3-1. Vantaggio iniziale sardo con Pinilla, pari di Matri e rete del sorpasso al 91’ sempre del centravanti bianconero, terzo gol finale di Vucinic nel recupero.

Successo fondamentale anche per il Pescara che nel primo anticipo sconfigge il Catania all’ultimo respiro. Apre Celik, pari di Barrientos, allo scadere punizione di Togni e tre punti per Bergodi.

 

Nelle gare del sabato, male ancora l’Inter fermata a San Siro da un buon Genoa. Dopo un brutto primo tempo, il Grifone trova il vantaggio con Immobile, pari nerazzurro a 5 minuti dalla fine siglato da Cambiasso di testa.

Vince ancora la Lazio che espugnando Genova sorpassa proprio l’Inter. La gara si decide nella prima frazione grazie alla rete di Hernanes, per l’ex Delio Rossi, esordio amaro sulla panchina doriana.

Non sbaglia nemmeno il Napoli che torna a sorridere, gli azzurri sbancano Siena 0-2 con le reti nel finale di Maggio e Cavani.

Pronta anche la replica della Fiorentina che rimane agganciata al treno di testa. La squadra di Montella vince a Palermo 3-0 ritrovando un grande Jovetic, autore di una doppietta.

Nel derby emiliano fra Bologna e Parma avviene tutto nella ripresa: vantaggio dei padroni di casa con Sorensen, pari immediato del Parma, rete dell’1-2 di Sansone.

Bel successo del Torino che archivia la pratica Chievo nel primo tempo (2-0) e pareggio per 1-1 nella gara di Bergamo fra Atalanta e Udinese.

Nel posticipo serale dell’Olimpico, la Roma batte nettamente il Milan 4-2. Primo tempo strepitoso della squadra di Zeman che chiude sul 3-0 con i gol di Burdisso, Osvaldo e Lamela. Nella ripresa a segno ancora il giovane argentino, reazione finale milanista guidata da Pazzini e Bojan.

In classifica marcatori in rete ancora Cavani (tredicesimo gol), torna ad aggiornare il proprio bottino Jovetic, salgono anche Denis, Lamela e Osvaldo.

La Serie A chiude i battenti per il 2012, l’ultimo turno del girone d’andata andrà in scena con il nuovo anno, a partire da sabato 5 gennaio con la Lazio in campo contro il Cagliari. Domenica 6 invece, Udinese-Inter alle 12.30, Fiorentina-Pescara, Juventus-Sampdoria e Milan-Siena. Chiude il programma il posticipo Napoli-Roma.

Matteo Ciofi

23 dicembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook