Europa League: per la Lazio c’è l’ostacolo tedesco del Borussia M. Impegni, invece, abbordabili per Inter e Napoli…

Sorteggio accettabile e con speranze di qualificazione per le squadre italiane impegnate nei sedicesimi di Europa League. L’impegno più difficile è forse toccato alla Lazio, che affronterà prima in trasferta e poi in casa gli ostici tedeschi del Borussia Moenchengladbach. “Sarà una partita particolare per Klose che ritroverà l’aria di casa” ha detto Maurizio Manzini, team manager biancoceleste. La partita di andata si disputerà il 14 febbraio. Se dovesse superare il turno, la Lazio affronterà Stoccarda o Genk.

Più fortunati nei sorteggi l’Inter e il Napoli. I nerazzurri giocheranno contro i romeni del Cluj, squadra proveniente dal Champions League. “C’è bisogno della massima concentrazione, perché se sbagli una partita è difficile rimediare, perché ci sono tante squadre di qualità – ha dichiarato Luis Figo, dirigente nerazzurro. Prima partita a Milano.

 In caso di qualificazione, la squadra di Stramaccioni affronterà Tottenham o Lione. Alla squadra di Mazzari, invece, è toccato il Viktoria Plzen, squadra attualmente in testa alla classifica del campionato ceco. La prima gara sarà disputata al S. Paolo, sempre il 14 febbraio. Tra i giocatori di un certo valore, il Viktoria può schierare Malakyan, la punta Bakos e il centrocampista Zeman. La qualificazione, comunque, non
dovrebbe sfuggire al Napoli che, in caso di passaggio del turno, se la dovrà vedere con la vincente tra Bate Borisov o Fenerbahce.

 

Alessandro Righelli
21 dicembre 2012

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook