Milan – Frosinone 3-3, Menez salva Brocchi nel recupero

Milan – Frosinone 3-3, Menez salva Brocchi nel recupero

È buio pesto per il Milan. Dopo la sconfitta contro il Verona, la squadra di Brocchi incappa in un altro passo falso, questa volta contro il Frosinone, penultimo in classifica. Un 3-3 in rimonta che fa esplodere la contestazione dei tifosi rossoneri, ormai apertamente schierati contro la società.

Paganini e Kragl gelano il Milan – Eppure, andando a guardare il numero di occasioni, i rimpianti maggiori sono per il Milan. Il gol incassato dopo pochi minuti, inaspettatamente, a causa di un tiro angolato di Paganini, è la classica doccia fredda. Un segnale negativo che lascia presagire un’altra domenica terribile. Il 2-0 nel finale di primo tempo (Kragl su punizione) ne è la conferma. In mezzo, una miriade di occasioni che fanno guadagnare a Bardi la palma di migliore in assoluto della prima frazione di gioco.

Reazione rossonera – Nella ripresa il Milan ha subito l’occasione, dal dischetto, per riaccorciare le distanze, ma Balotelli conferma il suo momento no facendosi parare il rigore. Il tutto un minuto prima della rete di Bacca, abile a sfruttare un errore di Bardi. Sembrerebbe l’alba di una rimonta, ma l’errore tecnico di Alex spiana la strada alla rete del 3-1 di Dionisi. Il Milan però non si arrende, trovando la forza di reagire. E nonostante la confusionaria costruzione del gioco riesce nell’intento di centrare il pareggio grazie alle reti di Antonelli, di rovesciata, e a un rigore trasformato da Menez nel recupero. A tempo ormai scaduto i rossoneri rischiano addirittura di capovolgere il risultato con Balotelli (siluro che si stampa sulla traversa), ma forse sarebbe troppo. La partita finisce 3-3.

Meritano 2duerighe:

Stellone: riesce a infondere ai propri uomini quella grinta, forse dettata dalla disperazione, che a questo punto della stagione è necessaria per salvarsi. Il gol del 3-3 è una mazzata per lui e per le speranze del Frosinone.

[giu] Donnarumma: colpevole sui primi due gol degli ospiti, rischia seriamente di far ricredere Conte su una sua possibile chiamata agli Europei di Francia.

Il tabellino:

Milan-Frosinone 3-3 (primo tempo 0-2)
Marcatori: Paganini (F) al 2’, Kragl (F) al 44’ p.t.; Bacca (M) al 5’, Dionisi (F) al 9’, Antonelli (M) al 29’, Menez (M) su rigore al 47’ s.t.
Milan (4-3-1-2): Donnarumma; Abate (dal 28’ s.t. Antonelli), Alex, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Josè Mauri (dal 33’ s.t. Menez); Honda (dal 19’ s.t. Luiz Adriano); Bacca, Balotelli. Panchina: Abbiati, Diego Lopez, Mexes, Poli, Zapata, Simic, Boateng, Locatelli, Calabria. Allenatore: Brocchi.
Frosinone (4-4-2): Bardi; M.Ciofani, Russo, Ajeti, Crivello (dal 22’ s.t. Pryyma); Paganini, Gori, Sammarco, Kragl (dal 35’ s.t. Rosi); D.Ciofani, Dionisi (dal 28’ s.t. Gucher). Panchina: Zappino, Blanchard, Frara, Soddimo, Longo, Tonev, Pavlovic, Carlini. Allenatore: Stellone.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook