GIOIE E SPERANZE INFINITE.

Dall’inviato Luigi Rubino

Viaggio tra il tifosi dell’Inter all’indomani del secondo posto conquistato con merito in campionato e  in vista della finale di Coppa Italia di domenica prossima con il Palermo a Roma, dove ci sarà gl’invasione dell’onda del tifo nerazzurro…

Grande tifo e grande partecipazione di pubblico ha accompagnato l’ultima e vittoriosa  garadi campionato disputata dall’Inter al “Meazza” contro il Catania, nella quale le due squadre non avevano nessun obiettivo da raggiungere, dopo la qualificazione dei nerazzurri in Champions e la matematica salvezza acquisita in anticipo dalla compagine siciliana. Attilio tifoso interista da sempre, è venuto da Napoli per salutare e ringraziare i propri beniamini, nonostante che lo scudetto sia finito sulle odiate maglie dei cugini rossoneri: ” C’è tanto rammarico. Si poteva vincere. Il Milan anche se ha vinto lo scudetto, mi sembra che poi non si sia dimostrato superiore all’Inter.  Gli errori – precisa il tifoso – sono stati commessi in passato e risalgono alla campagna acquisti estiva della scorsa stagione. Se i dirigenti avessero fatto allora i colpi che poi sono stati fatti a Gennaio, a quest’ora forse eravamo campioni d’ Italia”. Serena, tifosa interista di Milano aggiunge: ” L’ Inter è grande. La squadra ha accusato cali di tensione dopo i tre titoli conquistati. Forse è normale. Ora la squadra per essere competitiva ha bisogno di un forte attaccante. Suggerirei: Sanchez.” Lello Tesoro, interista di vecchia data, vuole dire la sua ed è orgoglioso di tifare per la squadra del “Biscione”: Anche se non abbiamo vinto il tricolore, sono soddisfatto delle prestazioni dei giocatori. Nella mia mente – continua Lello- sono ancore impresse le immagini esaltanti dell’ultima Champions League vinta a Madrid contro il Bayern e alla quale ho partecipato con gioia, rivivendo i fasti della grande Inter di papà Moratti del 1966.  Anche Federica è d’accordo. Lei è soddisfatta, anche perchè vincere tre titoli in poco tempo e in un anno è un’impresa non da poco.” Speriamo di vincere ora la Coppa Italia”. All’uscita del settore arancio, Alessandro De Filippis 19 anni, insieme alla mamma Rita, consiglia di acquistare Tevez per l’attacco per tornare a vincere il prossimo anno ed è d’accordo sulla riconferma di Leonardo sulla panchina nerazzurra. Alessandro Civale 23 anni aggiunge: ” Spero che la squadra continui a vincere Con alcuni ritocchi e giocatori giovani in attacco e a centrocampo di sicuro affidamento, come Tevez e Fabregas, potremo andare lontano”. Adriana De Leva, Coordinatrice degli Inter Club Campani precisa” ” La squadra ha purtroppo avuto un calo fisico notevole ad inizio di campionato. Il mio rammarico quest’anno è quello di  non aver vinto la sfida con la Juve, che in questo campionato ha molto deluso. Spero che ora la squadra non venga stravolta e possa ancora vincere, magari già da domenica prossima nella finale di Coppa Italia. L’Inter ha sempre avuto un pubblico eccezionale in tutta Italia, nel  Meridione  e soprattutto nella regione Campania, dove spesso abbiamo organizzato trasferte in ogni luogo, anche all’estero, per seguire la nostra Beneamata Inter.”

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook