Champions: Milan promosso. Alla Juve manca poco…

Nella penultima giornata a gironi della Champions League, il Milan battendo 3 a 1 l’Anderlecht in trasferta e approfittando del pari dello Zenit contro il Malaga, gia qualificato, guadagna matematicamente e con una giornata d’anticipo, la qualificazione agli ottavi di finale. Molto vicina al superamento del turno va anche la Juventus, che nello scontro diretto contro l’agguerrita rivale Chelsea si impone per 3 a 0. Per superare il turno ora ai bianconeri basta un pareggio nella prossima gara in trasferta contro gli ucraini dello Shakthar.

 

Anderlecht – Milan  1 – 3 ( Girone C)

I rossoneri, reduci dalla rimonta in campionato contro il Napoli, grazie a due reti di El Shaarawy, anche sul campo dell’Anderlecht hanno dimostrato di essere in  ripresa.  Il primo tempo della gara di Bruxelles non ha regalato molte emozioni. Diverso invece il secondo tempo, con il solito Faraone che, ben servito da De Sciglio, porta il Milan in vantaggio. Più tardi, l’entrata di Pato, al posto di Bojan, è decisivo per per il raddoppio che arriva con una grande rovesciata di Mexes che si infila imparabilmente nell’angolo più lontano. L’Anderlecht non si arrende e su incertezza della difesa milanista accorcia le distanze con  De Sutter, riaprendo la partita.  La squadra belga, a questo punto, insiste in attacco, ma i rossoneri resistono. Al 90′ Pato, su assist di El Shaarawy, sancisce la vittoria milanista, realizzando a porta vuota il gol del 3 a 1 finale, che vuol dire qualificazione assicurata. 

Juventus – Chelsea  3  – 0  ( Girone E)

Brillante prestazione della Juventus che vince largamente lo scontro diretto con il Chelsea ed è a un passo dalla qualificazione. La squadra bianconera, dopo un  palo colpito da Lictsteiner nei primi minuti di gioco, sblocca la gara con  Quagliarella, che intercetta un tiro del “geometra”  Pirlo.  I bianconeri non si fermano e continuano il loro assalto alla porta di Cech, sfiorando il raddoppio. Nella ripresa, la Juve  attacca ancora. Il raddoppio arriva grazie a Vidal che con un tiro dal limite, leggermente deviato da Ramires, mette dentro, dopo che il pallone  passa tra le gambe del portiere inglese. Il Chelsea cerca di reagire, ma la manovra non impensierisce la squadra di Conte che, proprio in chiusura di partita, realizza il terzo gol con Giovinco, su uscita del portiere Cech.

Gigi Rubino

22 novembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook