Higuain ingabbiato e il Milan fa pari al S. Paolo

Higuain ingabbiato e il Milan fa pari al S. Paolo

Al S. Paolo tutti si aspettano il sorpasso del Napoli, invece un Milan attento e consapevole delle sue forze si è portato a casa un pareggio che fa felice soprattutto la Juve, che conserva ora un punto di vantaggio sugli azzurri. Perfetta la disposizione tattica allestita dal tecnico Mihajlovic che per gran parte dell’incontro è riuscito a contenere le sfuriate offensive dei padroni di casa, sfortunati in alcune occasioni (palo di Mertens) e a contenere Gonzalo Higuain, caduto più volte nella trappola tesa soprattutto dalla coppia difensiva Alex – Zapata, con quest’ultimo sempre pronto ed attento sull’argentino apparso impreciso e forse stanco, dopo le tante reti realizzate.

Subito è furia Napoli. Gli azzurri provano a sfondare per vie centrali, ma i molti tentativi, soprattutto da lunga distanza degli azzurri sono imprecisi e spesso finiscono lontano dalla porta. Al 34′ grande è l’occasione che capita a Callejon che manda di poco fuori su imbeccata di Higuain. Poi è la volta del Pipita a districarsi in area, ma la difesa ospite si salva in angolo. Quattro minuti dopo arriva il vantaggio del Napoli, con un tiro a giro dal limite dell’area di Insigne deviato da Abate. Il pareggio rossonero però è immediato: cross da destra di Honda per Bonaventura che, appostato sul secondo palo, trova lo spazio giusto per battere Reina.

Napoli attacco spuntato. Nella ripresa, il copione del match non cambia di molto. Il Milan cerca di creare pericolo soprattutto con le ripartenze veloci e il Napoli  che prova a portarsi in avanti. Jorginho è sempre al centro del gioco, ma Allan ed Hamsik non collaborano a dovere. Al 65′ Sarri sostituisce Callejon con Mertens, per cercare di sfondare sugli esterni. Passa un minuto e il belga, su cross di Hysaj da destra, centra il palo con Donnarumma battuto. Più tardi Sarri viene poi espulso per proteste. Il Napoli, con l’ingresso di Gabbiadini al posto di Allan, diventa cosi ancora più offensivo. Higuain, su cross di Ghoulam, sfiora il palo. Poi è la volta di Niang, che su suggerimento del neo entrato Menez, sbaglia la stoccata. Nel finale altre due chance: la prima è dei rossoneri con Honda che da lontano costringe Reina alla deviazione in angolo, la seconda  è per gli azzurri con El Kaddouri, con Donnarumma che blocca  facilmente.

Meritano 2duerighe:

Zapata e Bonaventura: il primo è sempre attento su Higuain. Spesso i suoi anticipi e suoi contrasti hanno la meglio sul bomber argentino. Il secondo, al di là del gol realizzato, sforna una prestazione decorosa, tanto che prezioso diventa il suo contributo anche in fase difensiva

: Hamsik, Allan ed Higuain. I due centrocampisti non incidono molto e aiutano poco Jorginho. Il pipita, invece,quando riesce a concludere è impreciso.

Napoli – Milan 1 – 1

Marcatori: 39′ Insigne,(N), 44′ Bonaventura ( M)

Napoli: Reina, Hysaj, Ghoulam, Albiol, Koulibaly, Allan,( 80′ Gabbiadini) Callejon,( 64′ Mertens)  Jorginho,Higuain, Hamsik, Insigne.(89′ El Kaddouri). All: Sarri

Milan: Donnarumma, Abate, Alex, Zapata Antonelli, Honda, Kucka, Montolivo (83′ Bertolacci), Bonaventura, Bacca,(72′ Menez),Niang (87′ Balotelli). All: Mihajlovic.

Arbitro: Banti di Livorno

Note: Spettatori: 54.758. Ammoniti: Donnarumma (M) e Montolivo (M)

dall’inviato al S. Paolo: Luigi Rubino

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook