Manita giallorossa: la Roma vince 5-0 contro il Palermo

Manita giallorossa: la Roma vince 5-0 contro il Palermo

E’ il numero 5 il protagonista della serata che ha accompagnato Roma – Palermo. 5 – 0 il risultato finale e quinta vittoria consecutiva dei giallorossi, di nuovo quarti in classifica, appena dietro la Fiorentina. Nonostante il clamore mediatico sollevato dall’ormai famigerata “vicenda Totti” – riguardo la quale sarebbe più sano per tutti, giornalisti in primis, evitare di sputare sentenze senza senso – la squadra di Spalletti annulla un Palermo che, probabilmente, è entrato in campo con la spina già staccata. Facile per la Roma passeggiare sulle ceneri della squadra rosanero, sulla quale pesa come un macigno la scellerata gestione societaria di Zamparini.

Primo tempo soporifero- Dopo una prima mezzora passata a sbadigliare, con i ritmi che sfioravano quelli di un’amichevole estiva, ci pensa Edin Dzeko a far stropicciare gli occhi ai tifosi giallorossi: prima si divora una rete che nemmeno Cronenberg avrebbe mai concepito in un suo film, poi evita la depressione siglando il vantaggio da centravanti vero, nonostante la marcatura ‘approssimativa’ di Struna. Rarissime le ulteriori emozioni in un primo tempo in cui si è capito chiaramente l’intento del Palermo: guadagnare un punto.

I giallorossi dilagano-Gettone inserito e nel secondo tempo parte la ‘Giostra Roma’. Tutto estremamente facile nella ripresa, quando la Roma raddoppia dopo 7 minuti grazie a Keita, che sfrutta l’immobilismo della retroguardia siciliana sugli sviluppi di un corner. Raddoppiano i minuti e Salah, nel giro di una manciata di secondi, trova la doppietta. Splendido il 4 – 0 dell’egiziano, che sigla una rete da spot pubblicitario calciando con l’interno mancino dalla linea di fondo, dopo aver saltato Alastra. C’è spazio anche per la doppietta, la prima di Edin Dzeko con la maglia della Roma e, soprattutto, per il ritorno di Kevin Strootman.

Buona la prova della Roma, ma il Palermo è una squadra in piena crisi d’identità, dovuta molto ai frequenti cambi d’allenatore.

Ps. In questo articolo non si è fatto, volontariamente, riferimento al Capitano, Francesco Totti. E’ doveroso infatti rispettare, nel torto o nella ragione, un calciatore splendido, oltre che un professionista esemplare.

Meritano 2 duerighe:

Salah: la cura Spalletti funziona. L’egiziano sta ritrovando goal e forma fisica.

Zamparini: probabilmente i tifosi del Palermo spesso sperano invano in un suo esonero.

ROMA-PALERMO 5-0

Roma (4-3-2-1): Szczesny; Maicon, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, Nainggolan, Keita; Salah, Florenzi; Dzeko. A disp.: De Sanctis, Zukanovic, Castan, Vainqueur, Uçan, El Shaarawy. All.: Spalletti

Palermo (3-5-2): Alastra; Struna, Gonzalez, Andelkovic; Morganella, Hiljemark, Brugman , Jajalo, Pezzella; Vazquez, Gilardino All. Iachini

Arbitro: Giacomelli

Marcatori: 30′ pt Dzeko, 7′ st Keita, 15′ st Salah, 17′ st Salah, 44′ st Dzeko

Ammoniti: Struna

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook