Partenopei superiori; Lazio-Napoli 0-2

Partenopei superiori; Lazio-Napoli 0-2

foto articolo lazio-napoli 2016Il Napoli vince la sua settima partita consecutiva e continua la cavalcata in solitaria. Vittoria importantissima in vista del confronto diretto con la Juventus. Gli uomini di Sarri vincono la partita in 26 minuti con due gol in rapida successione di Higuain e Callejon. I biancocelesti della Lazio, privi di molti giocatori e di idee, non riescono ad essere incisivi e a tenere il passo degli avversari. Nella ripresa la partita viene momentaneamente sospesa per cori razzisti da parte della curva laziale.

Uno-due partenopeo. La Lazio, nonostante le numerose assenze, entra in campo con la giusta determinazione. I primi minuti sono infatti giocati alla pari, con un fervente pressing a centrocampo e con continui cambi di gioco. La Lazio si complica la vita da sola con Basta che sbaglia un retropassaggio e serve Higuain che stoppa e conclude verso la porta, Marchetti respinge e blocca. Il Napoli prende le geometrie del campo e inizia a imbastire gioco, la Lazio si fa vedere in attacco solamente con una conclusione di Lulic che termina alta. Poi il Napoli serve l’uno-due che decide la partita: Jorginho lancia Callejon che in area serve Higuain, il pipita calcia sull’uscita di Marchetti che respinge, la ribattuta sbatte sul torace dell’argentino e si insacca sul secondo palo. Vantaggio fortunoso ma meritato. Tempo di centrare la palla e il Napoli raddoppia con Callejon che scappa dietro la difesa e a tu per tu con Marchetti, lo supera con un pallonetto che termina sotto l’incrocio. Delirio partenopeo e black out della Lazio che non riesce a reagire.

 

Irrati sospende il match. Forte del doppio vantaggio e di una condizione psico-fisica nettamente superiore, il Napoli rientra in campo con meno grinta e meno precisione. La Lazio ha più campo e più libertà di manovra ma, nonostante ciò, non riesce ad imbastire azioni pericolose se non in situazioni estemporanee e principalmente da calci piazzati. L’occasione più pericolosa dei biancocelesti è sui piedi di Klose, neutralizzata da Reina. Dalla curva nord dell’Olimpico si alzano cori di discriminazione territoriale e razzisti, Irrati decide di sospendere temporaneamente il match, minacciando la totale sospensione in casi di reiteramento dell’accaduto. Tornando al calcio giocato, la Lazio si fa pericolosa in un paio di situazioni sigli sviluppi di altrettanti calci d’angolo con colpi di testa che non inquadrano la porta. Il Napoli gestisce senza troppe sofferenze il duplice vantaggio e porta a casa la settima vittoria consecutiva.

 

Meritano 2duerighe

 

Callejon. Corre per tutta la partita, mette in difficoltà la difesa biancoceleste con i suoi tagli in profondità. Confeziona l’assist per Higuain e sigla la rete del raddoppio con un pallonetto delizioso.

Basta. Il difensore esterno della Lazio è in totale confusione nel primo tempo e rischia di regalare il vantaggio al Napoli con un disimpegno maldestro. Soffre la velocità degli esterni partenopei.

 

Tabellino

 

LAZIO-NAPOLI 0-2

 

LAZIO (4-3-3) Marchetti, Basta, Mauricio, Hoedt, Konko, Parolo, Onazi, Lulic, Candreva (39′ Keita), Klose (70′ Mauri), Felipe Anderson (88′ Djordjevic). All. S. Pioli

 

NAPOLI (4-3-3) Reina, Maggio, Albiol, Koulibaly, Strinic, David Lopez, Jorginho, Hamsik (89′ Chalobah), Callejon, Higuain (71′ Gabbiadini), Insigne (64’Mertens). All. M. Sarri

 

Marcatori: 24′ Higuain (N), 27′ Callejon (N)

Arbitro: M. Irrati (sez. di Pistoia)

Ammoniti: 38′ Lulic (L), 56′ Hoedt (L), 73′ Mauricio (L), 87′ Koulibaly (N), 92′ Jorginho (N), 94′ Keita (L)

 

Damiano Rossi (Frascati)

3 febbraio 2016

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook