Derby al Milan, nerazzurri sconfitti 3-0

Derby al Milan, nerazzurri sconfitti 3-0

Termina con un clamoroso 3-0 per il Milan il Derby della Madonnina che chiude la 22a giornata di Serie A. La squadra di Mihajlovic si rende protagonista di una partita concreta e decisa, riuscendo a sfruttare al meglio le occasioni concesse dall’Inter e a chiudere i conti al momento opportuno. Di Alex, Bacca e Niang le reti rossonere. Per i nerazzurri anche un rigore fallito da Icardi (palo). Espulso Mancini per proteste.

Una sfida che rappresenta un bivio per entrambe le squadre: il Milan ha l’obbligo di vincere per restare aggrappato al treno Europa, mentre l’Inter, in netto calo, deve ritrovare fiducia e passo per non perdere terreno dalla zona Champions.

Mihajlovic si affida al solito 4-4-2, preferendo Kucka a Bertolacci. Davanti Bacca e Niang, con Balotelli e Menez (al rientro) in panchina.
Mancini manda in panchina Icardi, schierando in avanti Perisic, Ljaijc, Jovetic e il neo-acquisto Eder, in un 4-4-2 a specchio rispetto al Milan.

Alex di testa – L’Inter parte meglio e, nei primi dieci minuti, riesce a mettere una discreta pressione al Milan. I nerazzurri, però, mancano di lucidità nell’ultimo passaggio, non riuscendo mai ad impensierire seriamente Donnarumma. Con il passare dei minuti i rossoneri riescono ad organizzarsi e a prendere le contromisure ai cugini, cominciando a sfruttare la superiorità numerica a centrocampo. La gara vive su un sostanziale equilibrio fino al 35′, quando Alex si stacca da Juan Jesus e salta sopra Santon battendo Handanovic. Per l’Inter è il primo gol subito di testa in campionato.

Icardi sbaglia il rigore, poi Bacca e Niang la chiudono – Anche nella ripresa parte meglio l’Inter: al 5′ la squadra di Mancini chiede un calcio di rigore per un contatto tra Donnarumma ed Eder; Damato, in un primo momento, sembra indicare il dischetto, ma poi ci ripensa. Mancini protesta e viene allontanato dal campo. Al 19′ entra Icardi, che si rende subito protagonista, nel bene e nel male, procurandosi un rigore e calciando lo stesso contro il palo. L’Inter è scossa e pochi minuti dopo subisce la rete del 2-0: Bacca anticipa Miranda e supera in spaccata Handanovic. L’Inter è nel pallone: al 32′ Santon perde palla, Bonaventura serve Niang, il quale, dopo una prima respinta di Handanovic, sigla la rete del definitivo 3-0. Per l’Inter è la terza sconfitta nelle ultime sei gare, in cui ha raccolto soltanto cinque punti. Ai nerazzurri serve un’inversione di rotta per non vedersi raggiunti anche dai cugini rossoneri, ora convinti più che mai nella rimonta Champions.

Meritano 2duerighe:

Honda: Si rende protagonista di una delle migliori prestazioni in rossonero. Punta l’uomo, accelera e quasi sempre lo supera. Esce tra gli applausi dei tifosi.

Ljaijc: Si fa vedere poco e, quando lo fa, non riesce a combinare nulla di positivo. Manca nell’ultimo passaggio e non fa praticamente mai al tiro.

Il Tabellino:

Milan-Inter 3-0

Milan (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Honda (43′ st Boateng), Kucka, Montolivo, Bonaventura; Bacca (40′ st Bertolacci), Niang (35′ st Balotelli). A disp.: Abbiati, Livieri, Calabria, Zapata, Simic, De Sciglio, José Mauri, Poli, Menez.All.: Mihajlovic.

Inter (4-4-2): Handanovic; Santon, Murillo, Miranda, Juan Jesus; Perisic (33′ st Felipe Melo), Brozovic, Medel, Ljajic (42′ st Telles); Eder, Jovetic (19′ st Icardi). A disp.: Carrizo, Berni, Nagatomo, D’Ambrosio, Gnoukouri, Kondogbia, Palacio, Manaj. All.: Mancini

Arbitro: Damato

Marcatori: 35′ Alex, 28′ st Bacca, 32′ st Niang

Ammoniti: Jovetic (I), Alex, Kucka, Balotelli (M)

Note: 5′ st espulso Mancini per proteste. Al 25′ st Icardi calcia contro il palo un rigore.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook