La Juve scappa: Napoli superato 2-0

La sfida al vertice premia la Juventus che con un gran finale di gara supera il Napoli. Decidono il match le reti dei neo-entrati Caceres e Pogba dopo una partita combattuta ma tutt’altro che spettacolare.

Alessio deve rinunciare a Buffon e Vucinic optando per un tandem d’attacco composto da Quagliarella e Giovinco.

Mazzarri preferisce Gamberini ad Aronica e conferma il trio offensivo formato da Cavani e  Pandev con Hamsik in appoggio.

Partono forte i padroni di casa che sfiorano il vantaggio al primo assalto. Bastano sessanta secondi a Giovinco per impegnare De Sanctis con un destro secco che il portiere è costretto a respingere.

 

La pressione inziale della Juventus si attenua con il passare dei minuti ed il Napoli alza il baricentro. I partenopei si ritrovano così a giocare una gara inattesa anche perché i bianconeri attendono e cercano di colpire con le ripartenze.

La grande occasione del Napoli arriva al 26’ con Cavani: l’uruguaiano colpisce l’incrocio dei pali su una punizione battuta dal lato corto dell’area di rigore.

Damato fischia molto, la partita non riesce a decollare e lo spettacolo ne risente inevitabilmente. L’ultimo sussulto del tempo è un sinistro deviato di Marchisio che dai 20 metri spaventa De Sanctis ma il pallone sfila di poco alto sopra la traversa.

La seconda frazione comincia con una Juve più intraprendente, all’11’ Giovinco si destreggia bene al centro dell’area ma calibra male il destro che termina a lato.

Il Napoli fatica a ripartire e a costruire gioco, Inler e Hamsik non trovano spiragli e Cavani non riesce a pungere essendo ben controllato dal trio difensivo juventino.

Alessio toglie Asamoah e Vidal inserendo Caceres e Pogba, la doppia sostituzione si rivela immediatamente la chiave della sfida. Due minuti dopo il suo ingresso in campo, al minuto 80 Caceres supera di testa De Sanctis sugli sviluppi di un corner.

La Juve sblocca la gara, il Napoli accusa il colpo e così Pogba trova il sigillo finale con un gran sinistro da fuori area raccogliendo un rinvio di Campagnaro.

Il Napoli sciupa con Pandev un contropiede, i campioni d’Italia amministrano gli ultimi minuti e portano a casa una vittoria preziosa. Prosegue l’imbattibilità interna della Juve e la striscia di risultati utili consecutivi arrivata ora a 47 gare. Per gli azzurri una sconfitta pesante, uno stop che sgonfia, almeno per il momento, le ambizioni della squadra di Mazzarri.

JUVENTUS – NAPOLI 2-0 (PRIMO TEMPO 0-0)

Marcatori: 80’ Caceres, 82’ Pogba.

Ammoniti: Cavani, Vidal, Campagnaro, Chiellini, Barzagli, Inler.

JUVENTUS (3-5-2): Storari, Bonucci, Barzagli, Chiellini; Lichtsteiner, Marchisio, Vidal (75’ Pogba), Pirlo, Asamoah (78’ Caceres); Quagliarella (60’ Matri), Giovinco.

All.: A. Alessio.

NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini (85’ Insigne); Maggio, Inler, Behrami (87’ Dzemaili), Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani.

All.: W. Mazzarri.

Arbitro: A. Damato (Barletta).

Matteo Ciofi

20 ottobre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook