Juventus in semifinale, battuta la Lazio 0-1

Juventus in semifinale, battuta la Lazio 0-1

La Juventus vince contro la Lazio e accede alla semifinale che la vedrà avversaria dell’Inter. Partita nel primo tempo equilibrata con un’occasione importante per compagine. Nel secondo tempo la condizione migliore fisica e psicologica della Juventus viene fuori e i bianconeri trovano il gol partita con l’ex Lichtsteiner. Undicesima vittoria consecutiva per gli uomini di Allegri che non sembrano volersi fermare più.

Keita e Pogba pericolosi. Il primo tempo di Lazio-Juventus si può riassumere con le due occasioni più nitide e pericolose: inizia la Lazio con lo spagnolo Keita che corre con molta personalità sulla fascia di competenza ma divora una clamorosa palla gol in area colpendo la sfera con il piatto del piede, spedendo la sfera sopra la porta da posizione ottimale. Risponde la Juventus, prima con Morata, contenuto perfettamente dall’esordiente Bisevac in due occasioni, la seconda delle quali vede l’attaccante bianconero protestare per una trattenuta in area, poi con Pogba che esplode una conclusione a giro rasoterra intercettata da Berisha che respinge a lato. Per il resto della gara le due formazioni si affrontano in maniera equilibrata, annullando vicendevolmente le incursioni dei reparti offensivi. Il primo tempo termina a reti bianche.

Punisce l’ex. La Juventus rientra in campo con più grinta e voglia di vincere e si propone subito in avanti con i suoi attaccanti, la difesa della Lazio fatica a mantenere il passo dei bianconeri, soprattutto su Morata che conclude da ottima posizione, Berisha riesce ad evitare il peggio respingendo con i piedi, sulla respinta Zaza, da ottima posizione non riesce a ribadire in rete mandando la sfera fuori dallo specchio della porta. Ancora Juventus da calcio di punizione, Berisha esce a vuoto e Pogba colpisce di testa, l’impatto con la sfera non è preciso e la traiettoria termina alta. La Lazio soffre molto e la Juventus al 66’ ha ragione sugli avversari: palla persa dai biancocelesti, ne approfitta Zaza che controlla e carica un tiro a giro che scavalca berisha e termina sul palo, la sfera termina sul piede di Lichtsteiner che, di prima, calcia in porta, Berisha respinge ma la palla varca interamente la linea di porta. Vantaggio Juventus. Girandola di cambi da tutte e due le parti ma è ancora la Juventus a rendersi pericolosa con Dybala che si vede respingere una conclusione dall’estremo difensore biancoceleste. Termina con la vittoria della Juventus.

Meritano 2duerighe

Zaza. L’attaccante della Juventus è il più pericoloso e il più mobile in fase offensiva. Deciso, cattivo e reattivo. Da una sua giocata scaturisce il gol partita che vale la semifinale.

Klose. Il tedesco non riesce ad incide per tutto il tempo che resta in campo. Nel primo tempo gioca pochissimi palloni e non crea occasioni importanti, nessun tiro in porta. Viene sostituito nel finale.

Tabellino

LAZIO-JUVENTUS 0-1

LAZIO (4-3-3): Berisha; Konko (73′ Felipe Anderson), Biśevac, Mauricio (62′ Hoedt), Radu; Milinkovic, Biglia, Lulic; Candreva, Klose (82′ Matri), Keita. All. S. Pioli

JUVENTUS (3-5-2): Neto; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (80′ Cuadrado), Sturaro, Marchisio, Pogba, Alex Sandro; Zaza (90′ Dybala), Morata (75’Mandzukic). All. M. Allegri

Marcatori: 66′ Lichtsteiner (J)

Arbitro: Damato (sez. Barletta)

Ammoniti: Lulic (L), Chiellini (J), Mauricio (L), Konko (L), Zaza (J), Dybala (J)

Damiano Rossi (Frascati)

20 gennaio 2016

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook