Qualificazioni: vince l’Italia, bene le grandi d’Europa

La terza giornata delle qualificazioni mondiali a Brasile 2014 non regala sorprese, vincono tutte le grandi compresa l’Italia che riscatta le due prestazioni non brillanti di settembre.

Nel gruppo A la Croazia espugna 2-1 la Macedonia nel derby dei Balcani, il Belgio passa facilmente in Serbia mentre il Galles supera la Scozia nella sfida tutta britannica.

Nel girone B, quello dell’Italia, gli Azzurri si impongono 3-1 in Armenia. Vantaggio firmato da Pirlo su rigore nel primo tempo, pareggio dei padroni di casa, nella ripresa segnano De Rossi e Osvaldo. Vince la Rep. Ceca contro Malta (3-1), pareggio invece fra Bulgaria e Danimarca: 1-1.

 

Il raggruppamento C vede una Germania sempre più protagonista. I tedeschi passeggiano in Irlanda, finisce 1-6 con le doppiette di Reus e Kroos oltre a Klose e Ozil. La Svezia sbanca le Isole Far Oer 2-1 (in rete Ibrahimovic), pari senza gol fra Kazakistan e Austria.

Nel gruppo seguente vittorie di misura per Romania e Ungheria che vincono rispettivamente con Turchia ed Estonia, facile successo dell’Olanda per 3-0 sull’Andorra, in gol Van der Vaart, Huntelaar e Schaken.

Nel girone E l’Islanda vince in Albania 2-1, la Svizzera pareggia con la Norvegia mentre la Slovenia batte Cipro (2-1).

Gruppo F caratterizzato soltanto da due sfide. Vittoria esagerata di Israele in Lussemburgo per 6-0, successo importante e sorprendente della Russia sul Portogallo, decide una rete siglata da Kerzhakov al sesto minuto.

Nel girone G la Lituania vince in Liechtenstein 0-2, la Lettonia cade in Slovacchia (2-1) mentre Grecia e Bosnia si spartiscono la posta in palio con un pareggio senza emozioni.

Nel gruppo H l’Inghilterra travolge San Marino con un pesantissimo 5-0: doppiette per Rooney e Wellbeck, gol finale di Chamberlain. Nell’altro match di giornata Moldavia e Ucraina pareggiano 0-0.

Nell’ultimo gruppo, facile vittoria della Spagna per 4-0 sulla Bielorussia (tripletta di Pedro e gol di Jordi Alba), pareggio per 1-1 nella gara fra Finlandia e Georgia.

Matteo Ciofi

13 ottobre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook