Inter e Napoli brillano, la Roma stecca, il Milan perde in casa

Prima giornata di campionato e prime indicazioni interessanti sulle grandi della nostra Serie A, un turno che ha evidenziato la forza della Juve, l’entusiasmo dell’Inter e le difficoltà del Milan, senza tralasciare le conferme che arrivano dal Napoli di Mazzarri. Ventuno i gol segnati nel fine settimana, quattro vittorie esterne (Napoli, Inter, Lazio e Sampdoria), due rigori assegnati e falliti, il primo caso di gol fantasma a Torino. Sarà una stagione intrigante per molte ragioni, l’introduzione dei due nuovi arbitri di porta è un esperimento innovativo, una svolta nel calcio italiano, un modo per eliminare sviste e polemiche, anche se in Juventus-Parma il dubbio sulla punizione di Pirlo resta nonostante l’assistente di linea.

Proprio i bianconeri hanno ben impressionato nell’anticipo: squadra forte e fisica con individualità notevoli, la Juve rimane senza dubbio la formazione favorita per il titolo. Subito dietro la corsa è aperta, il tempo ci dirà quali saranno le dirette avversarie per la squadra di Conte. Inter e Napoli hanno vinto con merito ed in scioltezza, bella la prestazione degli uomini di Stramaccioni, buono l’esordio di Cassano autore dell’assist per il 2-0. Grande prova anche del Napoli che si è sbarazzato del Palermo con un secco 0-3 mostrando già una discreta forma atletica, con Cavani e Hamsik ancora una volta mattatori. Male il Milan nell’anticipo delle 18, il non mercato rossonero in entrata è preoccupante, le cessioni dei big non sono state colmate, mancano ancora quattro giorni al fatidico 31 agosto e si attende qualche colpo, oltre al ritorno di Kakà. I rossoneri sono sembrati poco brillanti e soprattutto quasi mai incisivi. Serve qualità, il Milan ha bisogno di trovare giocatori in grado di riaccendere quella luce che in questa estate complicata si è spenta del tutto. Esordio negativo anche per la Roma, i giallorossi impattano in casa contro il Catania 2-2 dopo essere stati sotto due volte. Una magia di Osvaldo ed una prodezza del giovane Nico Lopez rendono meno amaro il ritorno di Zeman all’Olimpico. La Lazio si impone a Bergamo per 1-0, ai capitolini basta una fiammata di Hernanes che regala a Petkovic un risultato prezioso allontanando quei malumori che si stavano cominciando a sollevare dopo un brutto pre-campionato ed una campagna di rafforzamento non di primissimo livello.

Vince il Genoa sul Cagliari (2-0) così come il Chievo sul Bologna. Pari senza reti a Siena fra la squadra di Cosmi ed il Torino.

Archiviato il primo turno, l’attenzione si sposta sul rush finale del mercato, in attesa degli ultimi botti domani l’Udinese cercherà di centrare la qualificazione in Champions contro il Braga, prima del ritorno di Europa League con Lazio ed Inter impegnate.

Sarà questo il prologo alla seconda di campionato che vedrà di fronte Inter e Roma, una sfida affascinante che misurerà seriamente le ambizioni delle due squadre.

Matteo Ciofi

27 agosto 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook