La Roma impatta con il Torino: 1 – 1 all’Olimpico

La Roma impatta con il Torino: 1 – 1 all’Olimpico

Una Roma col freno a mano tirato offre un calcio imbarazzante sotto il cielo di Torino sponda granata. Ancora convalescenti dopo la batosta di Barcellona i giallorossi provano a fare la partita ma non sanno farlo: è palpabile l’assenza disarmante della parola calcio sia in chiave tattica che in quella tecnica. Per l’ennesima volta la squadra giallorossa non riesce a mantenere il prezioso vantaggio arrivato in maniera rocambolesca e nei minuti di recupero subisce il pareggio con un rigore evidentemente inesistente. La Roma perde ancora due punti rispetto alle squadre che la precedono e vede allontanarsi la vetta della classifica.
I granata non sono da meno e ne viene fuori una partita noiosa, abulica nella quale nemmeno i singoli fanno la loro parte per vivacizzare la gara.

Gervinho subito out – Inizia bene il Torino prima con un cross dalla sinistra di Baselli verso Belotti che manca il facile tap-in nella rete avversaria complice anche una grande parata di Szczesny e subito dopo Peres si fa intercettare da Digne un pericoloso piatto destro.
Al 25’ si ferma il rientrante Gervinho per un problema muscolare ed al suo posto entra Iturbe. Dopo un’occasione per Dzeko la partita si addormenta e non decolla per tutto il primo tempo.
La Roma è nervosa per l’assenza di risultati e questo nervosismo si vede anche nei suoi uomini migliori. Rudiger manda tutti a quel paese, Iturbe e Florenzi si parlano su chi debba andare a prendere la palla, Manolas alza le braccia al cielo.
Il primo tempo finisce nell’imbarazzo generale dopo un minuto di recupero.

Fabbri protagonista – Al 48’ il primo tiro in porta della Roma arriva con Nainggolan ma il filo conduttore della partita è sempre l’assenza di impegno da parte delle due compagini. Al 66’ Iturbe si inventa un’azione da solo e, superato in velocità Moretti sulla fascia, crossa al centro per Dzeko che però vanifica lo sforzo del compagno. Di nuovo al 71’ Florenzi crossa bene per la testa di Dzeko che manda fuori di niente. Solo adesso la Roma si ricorda di essere se stessa e pressa il Torino creando due occasioni. Al 73’ Iturbe, di testa, gira un cross di Iago Falque sull’esterno della rete mentre all’83’ una punizione di Pjanic porta in vantaggio i giallorossi. Padelli si fa infilare dal tiro del bosniaco che rimbalza davanti a lui e si infila in porta senza che nessuno lo possa toccare.
Ma la fortuna non è amica dei giallorossi che, incapaci di controllare il finale di partita, subiscono il pareggio per un rigore inesistente non dato dapprima dall’arbitro Damato, colpevolmente lontano dal gioco, ma chiamato dal suo assistente di porta, Fabbri.
Al 94’arriva un lancio alla disperata in area romanista e Manolas, dopo che Rudiger aveva solo schivato la palla, toglie la sfera dai piedi di Belotti. Cosa abbia visto Fabbri ancora non ci è dato da capire ma l’assistente richiama l’attenzione dell’arbitro che indica il dischetto di rigore. Maxi Lopez spiazza Szczesny e decreta il pareggio finale.

Meritano 2duerighe:

+ Nainggolan: lotta, suda, impreca, si arrabbia quando Garcia lo sostituisce per preservarlo per l’importante partita di Champions contro il Bate Borizov. Supporta la manovra e recupera un’infinità di palloni. Insostituibile.

-Rudiger: parte bene ma poi si smonta a piccoli pezzi. Preferito a Castan (e non si capisce ancora il perché) prima svirgola davanti a Szczesny un cross di Perez e nel finale regala a Belotti la palla del rigore. Disastroso.

TABELLINO

TORINO – ROMA 1-1

Torino (3-5-2): Padelli, Moretti, Glick, Bovo, Molinaro (86’ Martinez), Baselli (69’ Benassi), Vives, Acquah, Peres, Belotti, Quagliarella (86’ Maxi Lopez). All: Ventura.

Roma (4-3-3): Szczesny, Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne, Pjanic, De Rossi, Nainggolan (71’ Vainqueur), Gervinho (25’ Iturbe), Dzeko, Falque (84’ Torosidis). All: Garcia.

Arbitro: Damato di Barletta.

Marcatori: 83’ Pjanic (R), 90 + 4’ Maxi Lopez (T).

Ammoniti: 16’ Pjanic, 36’ Florenzi, 56’ Nainggolan , 90+4’ Manolas (R), 28’ Peres, 36’ Acquah, 74’ Glick (T).

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook