Crisi Lazio, la Juventus vince 2-0

Crisi Lazio, la Juventus vince 2-0

foto articolo LAZIO-juventus1La Juventus espugna l’Olimpico di Roma con un secco 2-0 ad opera di Dybala che, prima costringe all’errore Gentiletti nel deviare la sfera nella propria rete e, poi, conclude con un sinistro preciso sul primo palo. Rinascita della squadra di Allegri. Buoi pesto in casa Lazio per l’ennesima sconfitta: in sei gare, gli uomini di Pioli, hanno portato a casa solo un punto. Poche idee e poca convinzione per una squadra che sembra aver smarrito se stessa e entusiasmo.

Dybala show. La Lazio inizia la gara con buona determinazione e trova per prima la conclusione verso la porta ad opera di Candreva. Sembrerebbe il preludio ad una prestazione di riscatto dei biancocelesti che, però, capitolano al 7’: palla in area, Mauricio interviene per allontanare ma, invece di spedire la sfera in calcio d’angolo, la serve a Dybala che carica la conclusione verso la porta, sulla traiettoria interviene Gentiletti che spedisce dentro la propria porta. Vantaggio ospiti e Lazio che lentamente sparisce dal campo. Per lunghi tratti la gara non regala spunti né da una parte né dall’altra, poche idee e ancor meno conclusioni. La Lazio tenta una flebile reazione ma il giro sfera è lento e di facile lettura da parte degli avversari che, invece, sono cinici nello sfruttare un ennesimo errore della retrovia biancoceleste: lancio verso la porta di Marchetti, Mauricio interviene di testa ma regala la sfera ad Asamoah, servizio per Mandzukic che cede per Dybala. Controllo di destro, stop di coscia sinistra e conclusione al volo che rimbalza vicino a Marchetti e si insacca all’angolino. La prima frazione termina con il doppio vantaggio della Juventus.

Sterilità biancoceleste. Mister Pioli tenta di dare una scossa alla propria squadra inserendo Anderson e Keita al posto di Candreva e Milinkovic-Savic. Tuttavia l’inerzia della partita cambia di pochissimo: i neo entrati si muovono bene e cercano di dare velocità e profondità al gioco ma senza trovare grandi spunti, la Lazio fa molto possesso palla ma, la circolazione della stessa, è lenta e di facile lettura per i difensore bianconeri che si chiudono e ripartono con velocità in contropiede. Proprio da un contropiede arriva l’occasione più ghiotta della ripresa per la Juventus con il solito Dybala che scappa sul lato sinistro del campo e, in area, conclude sul primo palo allargando troppo la traiettoria che finisce fuori. La Lazio prova qualche sortita offensiva con una punizione di Parolo e una tiro da fuori dello stesso numero 16, entrambi facili preda di Buffon. Nel finale Klose sfiora la rete con una conclusione defilata, deviata in angolo. Per il resto la Juventus controlla senza grosse difficoltà e porta a casa tre punti fondamentali per la risalita.

Meritano 2duerighe

Dybala. Show dell’attaccante della Juventus che regala tre punti ai suoi. Prende parte attivamente ai due gol dei bianconeri prima con una conclusione deviata in rete e poi con una splendida giocata balistica.

Mauricio. Il difensore della Lazio regala i due gol con altrettanti errori. Il primo è imbarazzante per un giocatore di Serie A che invece di spazzare in angolo rimette al centro. La mancanza di De Vrij si fa sentire pesantemente.

Tabellino

LAZIO-JUVENTUS 0-2

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti, Basta, Mauricio, Gentiletti, Radu, Biglia, Parolo, Candreva (46′ F. Anderson), Milinkovic (69′ Matri), Kishna (46′ Keita), Klose. All. S. Pioli

 

JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Sturaro, Marchisio, Asamoah (69′ Evra), Alex Sandro, Mandzukic (82′ Morata), Dybala (80′ Cuadrado). All. M. Allegri

Marcatori: 7’ aut. Gentiletti (J), 32’ Dybala (J)

Arbitro: Banti (sez. Livorno)

Ammoniti: 15′ Gentiletti (L), 26′ Mandzukic (J), 37′ Mauricio (L), 45+3′ Radu (L), 60′ Parolo (L), 68′ Alex Sandro (J), 75′ Evra (J), 83′ Klose (L)

Damiano Rossi (Frascati)

4 dicembre 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook