Nuovi investitori ed Europa, per l’Inter settimana già decisiva

Dalla Cina a Spalato. Potrebbe essere questo il titolo riassuntivo degli ultimi giorni nerazzurri, fra futuro e presente, tra operazioni societarie e calcio giocato. Nella serata di ieri è stato definito l’accordo tra l’Inter e la China Railway Construction Corporation (CRCC), la società orientale entra nei quadri dirigenziali acquistando il 15% del pacchetto azionario, per una cifra vicina ai 70 milioni di euro. I cinesi divengono così il secondo gruppo di maggioranza dell’Inter, con l’obiettivo di arrivare al 33% delle quote societarie entro 24 mesi. Nuovi azionisti e soldi in arrivo per i milanesi, una svolta importante nella nuova era del tanto citato Fair Play Finanziario.

Un punto sul quale Inter e CRCC hanno  puntano con decisione è quello relativo al nuovo stadio di proprietà, un impianto che dovrebbe essere costruito entro il 2017. La nuova partnership permetterà a Moratti di operare in maniera più agevole sul mercato e soprattutto darà allo società una solidità maggiore. Soddisfatto il presidente interista che al termine dell’incontro con la delegazione cinese ha espresso il suo entusiasmo parlando anche di mercato, la pista Lucas rimane sempre calda, con i soldi cinesi, magari, può essere ancora più percorribile. Mentre gli scenari societari cambiano in maniera importante, i nerazzurri stasera inaugurano la stagione 2012-2013 con il primo impegno ufficiale, il terzo turno preliminare di Europa League a Spalato contro l’Haijduk. Gara da non sottovalutare, avversario ostico e più avanti nella preparazione che cercherà di sfruttare anche il fattore Poljud, lo stadio di casa che sarà tutto esaurito. In conferenza stampa Stramaccioni non si è nascosto, per il tecnico romano l’Inter darà il 100% nonostante una condizione ancora non al top, ma l’esperienza e il carattere dei nerazzurri potranno fare la differenza. Senza Maicon e Ranocchia, l’allenatore interista dovrebbe schierare Zanetti a destra, al centro la coppia inedita Chivu-Silvestre, con l’argentino in vantaggio su Samuel e Nagatomo a sinistra. A centrocampo dovrebbero giocare i tre interditori: Cambiasso-Guarin-Mudingayi, in avanti spazio a Sneijder e Palacio a supporto dell’unica punta Milito.

Calcio d’inizio alle ore 20,45, ritorno giovedì prossimo a Milano.

 

Probabili formazioni

 

Haiduk Spalato (4-2-3-1): Blazevic; Vrsajevic, Maloca, Milovic, Jozinovic; Radosevic, Andijasevic; Oremus, Caktas, Vukovic; Vukosic.

 

Inter (4-3-2-1): Handanovic; Zanetti,. Silvestre, Chivu, Nagatomo; Cambiasso, Guarin, Mudingayi; Sneijder, Palacio; Milito.

 

Arbitro: Gocek (Turchia).

Matteo Ciofi

2 agosto 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook