Juve-City 1-0 decide Mandzukic

Juve-City 1-0 decide Mandzukic

 

Allegri a sorpresa lascia in panchina Morata preferendogli Mandzukic. E la scelta paga perché Mandzukic è il più pericoloso della Juventus nel primo tempo e regala ad Allegri il gol della vittoria.
La Juventus allora può sorridere e godersi il primo posto nel girone, l’accesso agli ottavi garantito e la consapevolezza che nell’ultima partita del girone, contro il Siviglia, basterà anche un pareggio per passare come prima squadra del gruppo.

Unica nota dolente gli infortuni di Mandzukic e Dybala.

Nel segno di Mandzukic – Inizia bene la Juventus con Pogba che al 2’ minuto lancia in verticale Dybala, l’ex del Palermo conclude di sinistro al volo ma manda di poco a lato del palo. Risponde subito la squadra ospite con Fernandinho che conclude da fuori area ma non trova la porta. Al 7’ Marchisio trova Mandzukic libero in area di rigore ma il colpo di testa della punta juventina finisce fuori. Al 16’ il City si dovra un’occasione clamorosa: Aguero crossa un pallone per Toure che viene anticipato da Chiellini, sulla respinta arriva Fernandinho prima di tutti ma spara alto da posizione favorevolissima.

Al 18’ arriva il gol del vantaggio bianconero in contropiede. Pogba allarga per Alex Sandro che pennella un cross perfetto in area su cui si avventa Mandzukic di piede. Hart è battuto e la Juventus è in vantaggio 1-0!

La squadra di Pellegrini subisce il colpo e i padroni di casa ci riprovano dieci minuti dopo di nuovo con Mandzukic che di testa, su cross di Marchisio, costringe Hart ad una gran parata. Per il City l’uomo più pericoloso è Yaya Tourè: al 30’ ha una doppia occasione prima con un tiro-cross che sfiora il palo e poi con una conclusione troppo larga, al 40’ sempre Tourè riceve il pallone in area, controlla e conclude da posizione centrale ma il pallone esce a lato del palo.
Nel finale di tempo sono i portieri a dare spettacolo: prima Hart in uscita ferma Lichsteiner e poi Buffon, sempre in uscita, compie un doppio intervento miracoloso su Aguero lanciato a rete dopo un errore difensivo di Marchisio.

Juve verso gli ottavi – Buffon protagonista in apertura di ripresa con una parata prodigiosa sul colpo di testa ravvicinato di Fernando. Al 55’ entra Morata per un acciaccato Manduzkic ed è subito lo spagnolo a rendersi pericoloso: prova un pallonetto su Hart, la sfera si dirige verso il palo e Sturaro in scivolata non riesce a mandarla in rete colpendo in pieno il legno. Al 67’ Chiellini salva il risultato con una scivolata decisiva che devia il tiro a botta sicura di Aguero. Al 79’ è di nuovo la Juventus a rendersi pericolosa con Morata che fa tutto da solo: salta un difensore e si ritrova davanti ad Hart, ma la sua conclusione è deviata dal piede del portiere. Nel finale di gara ci prova Cuadrado (entrato per Dybala) che non trova la porta da posizione favorevole.

Meritano 2duerighe:

Mandzukic: inserito a sorpresa da Allegri al posto di Morata. Non fa rimpiangere lo spagnolo e segna il gol che potrebbe regalare ai bianconeri il primato nel girone.

Aguero: non aveva i novanta minuti nelle gambe e si vede. Un attaccante del suo calibro non può permettersi di sprecare così tante palle gol.

TABELLINO

JUVENTUS – MANCHESTER CITY 1-0

Juventus (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichsteiner, Sturaro, Marchisio, Pogba, Alex Sandro (78’ Evra), Mandzukic (55’ Morata), Dybala (82’ Cuadrado). All: Allegri.

Manchester City (4-1-4-1): Hart (81’ Caballero), Sagna, Demichelis, Otamendi, Clichy, Fernando, Navas, Tourè, Fernandinho (60’ Delph), De Bruyne, Aguero (69’ Sterling). All: Pellegrini.

Marcatori: 18’ Mandzukic (J)

Ammoniti: Fernandinho,Navas, Sagna (M)

Andrea Speziale

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook