Poker viola al Franchi, col Frosinone finisce 4 -1

Poker viola al Franchi, col Frosinone finisce 4 -1

Bella vittoria della Fiorentina, che batte 4 – 1 il Frosinone e aggancia l’Inter a quota 24 in classifica. Gli uomini di Sousa chiudono il match nel primo tempo sfruttando l’ampio divario tecnico tra gli uomini in campo mentre nella ripresa si concentrano sulla fase di possesso e nell’impostazione della manovra. Magra consolazione per gli ospiti, che a tempo quasi scaduto trovano la rete del 4 – 1 e colpiscono una traversa con Verde.

Poker viola – Il Frosinone resiste solo il tempo di far scaldare i motori alla Viola, che dopo il primo tentativo fallito da Babacar ingrana la marcia e in 7 minuti si porta sul 3 – 0 con Rebic, Rodriguez e Babacar. Il croato apre le marcature con un tiro cross che finisce sotto l’incrocio (da segnalare anche il palo colpito un minuto più tardi) poi Gonzalo Rodriguez anticipa tutti in area e insacca di tacco un calcio di punizione da posizione defilata e infine Babacar spiazza Zappino su calcio di rigore concesso a seguito del fallo di Diakité. La Viola è in completa gestione dell’incontro e in chiusura di frazione cala il poker con Mario Suárez, bravo a sfruttare l’indecisione di Diakité e a battere Zappino in uscita.

Fiorentina in relax – Nella ripresa la Viola continua a macinare gioco e a gestire la sfera con un Frosinone ormai domo e concentrato soltanto nella fase di contenimento. Forte del 4 – 0 la Fiorentina gioca in completo relax curando il possesso e i meccanismi della squadra pur continuando a rendersi pericolosa in avanti, specie con pepito Rossi, anche lui in cerca di gloria. Il Frosinone prova a mettere a segno almeno il gol della bandiera con Verde ma la conclusione non dà i frutti sperati. La Viola risponde subito con Verdù ma il suo sinistro si stampa sulla traversa e Pasqual in acrobazia non riesce a ribadire in rete. Il Frosinone prova a insistere e accorcia con Frara, poi Verde colpisce una traversa ma i giochi sono ormai conclusi e alla Fiorentina non resta che attendere il fischio di Fabbri.

Meritano 2duerighe:

Rebic: Tra i più vivaci dei suoi, realizza un gol fortunoso e pochi istanti dopo colpisce il palo. Cala nel finale ma non si può rimproverargli nulla.

Diakité: Lento e macchinoso, ingenuo nell’occasione del calcio di rigore e nell’azione che consente a Suárez di segnare il 4 – 0.

TABELLINO

FIORENTINA – FROSINONE 4 – 1

Fiorentina (3-4-2-1): Tătărușanu; Roncaglia, Gonzalo Rodríguez, Tomović; Rebić, Badelj, Suárez, Pasqual; Mati Fernández, Borja Valero; Babacar. A disp.: Lezzerini, Sepe, Gilberto, Vecino, Kalinić, Astori, Bernardeschi, Błaszczykowski, Verdú, Rossi, Iličič. All.: Paulo Sousa.

Frosinone (4-4-1-1): Zappino; M. Ciofani, Bertoncini, Diakité, Crivello; Paganini, Chibsah, Sammarco, Frara; Verde; D. Ciofani. A disp.: Leali, Russo, Gori, Blanchard, Gucher, Longo, Dionisi, Tonev, Rosi, Carlini. All.: Roberto Stellone.

Arbitro: Michael Fabbri (Ravenna)

Marcatori: Rebic, Rodriguez, Babacar, Suárez (Fiorentina); Frara (Frosinone)

Ammoniti: Paganini (Frosinone)

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook