La Roma centra il doppio tris: 3-1 e terza vittoria consecutiva

La Roma centra il doppio tris: 3-1 e terza vittoria consecutiva

Terza vittoria consecutiva per la Roma, nonostante una prova non eccelsa. La formazione di Garcia continua a vivere un buon momento in fase realizzativa, avendo accumulato 12 reti nelle ultime 3 partite. Il prossimo ostacolo, ben più probante dei recenti avversari in campionato, la vedrà di fronte al Bayer Leverkusen nella trasferta di Champions League. Dall’altra parte l’Empoli compie un significativo passo indietro rispetto all’ottima prova messa in campo nell’ultima partita contro il Sassuolo. C’è da lavorare per Giampaolo, alle prese con qualche problema di troppo a centrocampo causato dalle contemporanee assenze di Saponara e Croce. Partita non particolarmente emozionante, ma che regala alla Roma una vittoria preziosa alla vigilia di un periodo infuocato.

Pochissime scintille- Emozioni col contagocce nei primi 45 minuti, con la Roma a fare la partita e a faticare terribilmente una volta arrivata nella trequarti avversaria. L’Empoli, dall’altro lato, soffre poco la pressione centrale accusando in maggior modo la spinta dei quattro giocatori di fascia giallorossi. Eppure, la Roma è sembrata subito in palla, sfiorando il vantaggio dopo appena un minuto di gioco grazie a Gervinho, che mette il pallone in rete dopo la segnalazione di un fuorigioco ai suoi danni. E’ sicuramente l’ivoriano il più pericoloso della Roma, così come è anche il più impreciso: l’attaccante butta via altre due nitide occasioni da rete, la prima colpendo debolmente di testa (in posizione di fuorigioco non segnalata) e l’altra calciando in modo fiacco tra le braccia di Skorupski. La squadra di Giampaolo ha provato a rendersi pericolosa in qualche sporadico frangente, cercando di ripartire in contropiede, con il risultato di due tiri in porta che non hanno impensierito Szczesny.

Nella ripresa la scintilla l’accende Pjanic- Dopo una prima fase di secondo tempo che sembra noiosa quanto tutto il primo tempo, al minuto 57 arriva il vantaggio della Roma: E’ ancora Pjanic, alla terza rete consecutiva dopo quelle contro Carpi e Palermo, a battere l’ex compagno Skorupski su calcio di punizione, superandolo sul proprio palo di competenza. Dopo aver sbloccato il match la Roma si scioglie ulteriormente, trovando il raddoppio grazie a De Rossi, di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Passano dieci minuti ed è Salah a chiudere i conti e a sigillare i 3 punti. A nulla serve, ad un quarto d’ora dal termine, la rete di Buchel che fissa definitivamente il punteggio sul 3-1.

Meritano 2duerighe:

De Rossi Sarà la presenza numero 500 a fargli un buon effetto, ma il centrocampista di Ostia tira fuori una prestazione superlativa, sempre con le idee chiarissime e con la ciliegina sulla torta della rete di testa che è valsa il provvisorio 2-0 (finalmente un gol su calcio d’angolo).

Maccarone L’assenza di Saponara costringe inevitabilmente BigMac agli straordinari, ma l’attaccante di Giampaolo stavolta non è giornata. Quasi sempre fuori dal gioco, superato in ogni occasione dai recuperi di Manolas.

Tabellino:

ROMA – EMPOLI 3 – 0

ROMA (4-3-3): Szczesny; Torosidis, Manolas, Castan, Digne; Florenzi, De Rossi, Pjanic; Iago Falque, Gervinho, Salah. All.: Garcia
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Zambelli, Tonelli, Barba, Mario Rui; Buchel, Diousse, Paredes, Krunic; Pucciarelli, Maccarone. All.: Giampaolo
Arbitro:
Giacomelli
Marcatori:
Pjanic 57’ st; De Rossi 58’ st, Salah 68’ st
Ammoniti: De Rossi, Diousse

Jacopo Trevisani

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook