Presentazioni, raduni e mercato: la Serie A riparte

Raduni, ritiri, presentazioni di giocatori e nuove maglie, senza tralasciare il mercato, l’ultima settimana è stata teatro di tutto ciò, situazioni che riaccendono l’entusiasmo dei tifosi ed aprono la nuova stagione.
La Roma di Zeman ha anticipato tutti radunandosi a Trigoria mentre le altre compagini erano ancora in ferie. Dopo due giorni di lavoro al “Fulvio Bernardini”, la squadra di Zeman è volata a Riscone di Brunico per preparare al meglio il nuovo campionato.

Tanto lavoro atletico e poco pallone, la cura Zeman sta iniziando ad entrare nel vivo, il pubblico di fede giallorossa crede nel tecnico boemo, un clima che finora ha contagiato tutti, compresi i calciatori alle prese con una preparazione ferrea.
Venerdì è toccato alla Lazio che si è ritrovata a Formello. Il nuovo corso Petkovic è scattato ufficialmente, presentato Ederson i biancocelesti hanno riaccolto anche Zarate in attesa di nuovi sviluppi di mercato.
La settimana dei primi raduni ha coinvolto l’Inter di Stramaccioni che in vista del primo impegno ufficiale (2 agosto preliminare di Europa League) ha riacceso i motori. Fino al 15 luglio i nerazzurri saranno a Pinzolo, località raggiunta anche da Silvestre, ultimo acquisto effettuato dalla società di Corso Vittorio Emanuele. L’argentino sostituirà il neo juventino Lucio, in porta invece è stato ufficializzato Handanovic, un colpo che ha aperto un braccio di ferro interno con Julio Cesar. Rescisso il contratto di Forlan, in casa Inter c’è da risolvere anche le situazioni relative a Stankovic, sempre più in bilico, e a Maicon per il quale continuano a non arrivare offerte interessanti.
Il mercato interista nel frattempo prosegue: la prossima settimana dovrebbe risolversi la questione Poli mentre il fronte brasiliano è sempre caldo con Lucas e Paulinho primi nomi sulla lista del ds Ausilio.
Non solo raduni e primi allenamenti, in questi giorni sono state svelate anche le maglie delle varie squadre per la stagione in arrivo. L’Inter ha presentato le nuove casacche: la prima con righe larghe nerazzurre e maniche completamente nere riprende il modello della stagione 1999-2000, mentre la seconda sarà interamente rossa, una scelta voluta da Moratti per onorare il colore della città di Milano.
Presentazione anche sull’altra sponda del Naviglio con il Milan che ha svelato la maglia da trasferta: bianca con una banda orizzontale rossonera e la terza casacca tutta nera.
Il Genoa ha invece voluto scoprire le nuove maglie con una performance insolita: Thomas De Gasperi, campione del mondo di sci nautico, si è esibito in una serie di evoluzioni mozzafiato indossando i colori rossoblù e la maglia del grifone per la stagione 2012-2013.
Firmata dalla Lotto, la divisa genoana, per la prima volta mostrerà sotto il simbolo societario la scritta “Il Club più antico d’Italia” seguendo il filone di Milan e Juventus.
Nel frattempo Verratti è sempre più vicino al PSG, la Juve sembra aver virato su Jovetic, mentre Seedorf è  sbarcato in Brasile dove giocherà per i prossimi due anni con la maglia del Botafogo.

Matteo Ciofi

8 luglio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook