Vola la Lazio, 2-0 sul Frosinone

Vola la Lazio, 2-0 sul Frosinone

La Lazio vince ancora. I biancocelesti battono i ciociari del Frosinone con un secco 2-0. Gli uomini di Pioli giocano un buon primo tempo ma non riescono a trovare il gol, nel secondo tempo gli uomini di Stellone alzano il baricentro e mettono in serio pericolo i padroni di casa. La Lazio trova il vantaggio con una giocata di Keita e con un tap-in di Djordjevic. In casa, i biancocelesti, si dimostrano imbattibili, ottenendo la sesta vittoria di fila tra le mura amiche.

Assedio Lazio. Nella prima frazione di gioco la Lazio domina sul campo, il Frosinone si limita a chiudersi in difesa sperando in qualche giocata di ripartenza. Gli uomini di Pioli pressano alti e impongono il proprio gioco, le occasioni arrivano ma non arriva la rete del vantaggio. Verso la porta difesa da Leali i biancocelesti tirano con buona frequenza, il primo è Lulic che, raccogliendo una palla al centro dell’area, prova una conclusione al volo spedendo, con potenza, la sfera alta di poco sopra la traversa. Ancora Lazio con F.Anderson che, partendo dall’out di destra, si accentra leggermente esplodendo un destro che Leali mette in angolo. Dagli sviluppi dello stesso, Gentiletti, di testa spedisce di poco oltre il secondo palo. Il Frosinone si copre e cerca di sfruttare le poche occasioni create: sugli sviluppi di un calcio da fermo Dionisi svetta in area e allarga il braccio a protezione scotrandosi contro l’estremo difensore biancoceleste, Marchetti, quest’ultimo ha la peggio con un taglio sullo zigomo che lo constringe ad abbandonare il campo, entra Berisha. La Lazio cerca di intensificare le proprie sortite offensive ma difetta sempre nell’ultimo passaggio o nella conclusione. Ci prova Kishna a sbloccare il risultato con una percussione sulla destra che porta l’olandese a concludere con la punta dello scarpino sinistro, la sfera rotola piano di poco oltre il secondo palo. Il primo tempo termina a reti bianche.

La risolve Keita. La ripresa vede un cambiamento d’inerzia del match sostanziale: la Lazio cala notevolmente e il Frosinone si rende costantemente pericoloso, arrivando in tre occasioni al gol. La prima conclusione velenosa verso la porta difesa da Berisha è di Dionisi che incrocia troppo una conclusione dalla destra con la sfera che varca tutta soglia della porta ed esce fuori. Ancora i ciociari con Sodimo che dal limite dell’area sinistra conclude in porta chiamando in causa l’estremo difensore. La conclusione più ghiotta per il Frosinone è di Blanchard che di testa svetta in area e colpisce in pieno la traversa. Pioli inserisce Keita e la Lazio si riversa nella trequarti avversaria, è proprio il neo entrato a trovare la giocata decisiva che sblocca il risultato: azione avvolgente dei biancocelesti, palla in area per Keita che controlla e conclude con un destro chirurgico che bacia il palo e si insacca. Gli ospiti provano ad agguantare il pari e si rovesciano in attacco lasciando la difesa scoperta, ne approfitta la Lazio che con una ripartenza porta Keita, Djordjevic e Anderson al tre contro uno: lo spagnolo serve il brasiliano che tenta un pallonetto a giro, Leali smanaccia sui piedi di Djordjevic che di prima conclude per il 2-0 finale.

Meritano 2duerighe

Keita. Gioca poco, ma tanto basta per trovare il colpo decisivo che spiana la strada ai suoi verso la vittoria. In una partita difficile e importante la sua giocata è decisiva.

Berisha. Entra al posto dell’infortunato Marchetti e fa sentire subito la differenza con il titolare, in negativo. Sulla traversa del Frosinone rimane piantato al terreno invece di intervenire in presa alta, rischiando di compromettere la gara.

Tabellino

LAZIO-FROSINONE 2-0

LAZIO (4-3-3): Marchetti (37′ Berisha); Basta (62′ Konko), Hoedt, Gentiletti, Lulic; Cataldi, Biglia, Parolo; Felipe Anderson, Djordjevic, Kishna (61′ Keita). All. Pioli. 

 FROSINONE (4-4-2): Leali; Rosi, Bertoncini, Blanchard, Pavlovic (86′ Castillo); Soddimo (85′ Verde), Chibsah, Gucher, Paganini (74′ Tonev); Dionisi, D. Ciofani. All. Stellone.

Arbitro: Di Bello.

Marcatori: 80’ Keita (L), 94’ Djordjevic (L)

Ammoniti: 53′ Biglia (L), 53′ Dionisi (F), 58′ Gentiletti (L), 67′ Felipe Anderson (L), 81′ Keita (L)

Damiano Rossi (Frascati)

4 ottobre 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook