La Juventus vince e si rialza in campionato

La Juventus vince e si rialza in campionato

 

Nella domenica calcistica terribilmente spezzettata in quattro orari diversi si inserisce Juventus – Bologna. Una partita da testacoda se si pensa alle stagioni passate, ma che di fatto vede di fronte la terzultima contro l’ultima in classifica. La Juventus è alla ricerca dell’identità perduta in campionato, parzialmente ritrovata in Champions contro Manchester City e Siviglia. Inoltre, la squadra di Allegri manca all’appuntamento con la vittoria casalinga in Serie A dallo scorso campionato, essendo l’unica vittoria di questa nuova stagione arrivata a Marassi contro il Genoa. Dall’altra parte, il Bologna è al momento la peggiore delle tre neopromosse, con una sola vittoria – quella casalinga contro il Frosinone –  un pareggio e ben 5 sconfitte; decisamente non un buon bottino per Delio Rossi che comincia a sentir calore sotto la sua poltrona.

Ancora Morata-Nel primo tempo la Juventus cerca di dare uno scossone immediato al match, imprimendo gran pressing nella metà campo del Bologna e cercando di puntare sull’imprevedibilità di Cuadrado e Dybala. Nonostante la buona partenza, però, è il Bologna a passare in vantaggio alla prima occasione da rete: da un cross da sinistra viene premiato l’inserimento di Mounier che batte Buffon, decisamente non perfetto nell’intervento. Gelo allo Juventus Stadium, ma immediata reazione dei bianconeri che creano tanto ma concretizzano poco. Il pareggio arriva al minuto 33: Alvaro Morata sfrutta al meglio un cross deviato proveniente dalla destra dopo aver tagliato in diagonale sul primo palo. E’ la rete che consente alla Juve di diminuire la smania di ricerca della vittoria, in modo tale da poter ridurre il ritmo di gioco e soffrire di meno i contropiede del Bologna. Il primo tempo finisce comunque sull’uno a uno e con la Juventus in crescita, sicuramente sulle orme della brillante squadra vista in Champions contro il Siviglia.

La Juventus chiude il match-Nella ripresa il Bologna tenta la reazione ma, al contrario del primo tempo, l’attacco bianconero è spietato. L’equilibrio in campo viene spezzato dopo sette minuti dall’inizio del secondo tempo, grazie al rigore (generoso) procurato da Morata e realizzato da Paulo Dybala. Il match diventa sensibilmente in discesa per la Juve, nonostante una buona reazione da parte del Bologna dopo esser passato in svantaggio. La botta di grazia per gli uomini di Delio Rossi arriva in seguito alla prima rete italiana di Khedira, seguito malissimo in marcatura da Oikonomou; il centrocampista tedesco sigla quindi il 3 – 1 che spezza le gambe al bologna e le scioglie ai tifosi juventini, decisamente in fase di festa dopo un avvio di nuovo difficile.

La Juventus sale quindi a quota 8 punti in classifica, accorciando leggermente sulla capolista Inter e in attesa di sapere il risultato della sorprendente Fiorentina. Rimane invece in fondo alla graduatoria il Bologna, apparso però in netta crescita rispetto alle primissime uscite.

Tabellino:

Juventus-Bologna 3-1 (1-1)

Marcatori: 5′ Mounier, 33′ Morata, 53′ Dybala rig., 63′ Khedira

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira (92′ Asamoah), Hernanes (67′ Lemina), Pogba, Evra; Dybala, Morata (75′ Zaza). A disp. Neto, Audero, Alex Sandro, Rugani, Padoin, Vitale. All. Allegri.

Bologna (4-2-3-1): Mirante; Ferrari, Oikonomou, Gastaldello (48′ Rossettini), Masina; Pulgar (70′ Brighi), Diawara; Mounier, Brienza (75′ Falco), Rizzo; Destro. A disp. Da Costa, Maietta, Mbaye, Morleo, Crimi, Crisetig, Stojanovic, Mancosu, Acquafresca. All. Rossi.

Arbitro: Celi di Bari.

Ammoniti: 40′ Destro (B), 41′ Gastaldello (B), 49′ Masina (B), 56′ Pulgar (B), 83′ Lemina (J)

Jacopo Trevisani

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook