Il Milan sorride, Palermo battuto 3-2

Il Milan sorride, Palermo battuto 3-2
Db Piacenza 19/09/2015 - campionato di calcio serie A / Milan-Palermo / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Carlos Bacca

Riprende la marcia del Milan di Mihajlovic. Nell’anticipo della quarta giornata di Serie A, i rossoneri superano 3-2 il Palermo non senza qualche apprensione, grazie ad una doppietta di Bacca e a una realizzazione di Bonaventura.

Come annunciato alla vigilia, Mihajlovic ripresenta la stessa formazione che aveva perso il derby una settimana fa. Bonaventura agisce da mediano, con Honda trequartista e Bacca e Luiz Adriano in avanti.
Iachini si affida invece a Djurdjevic, con l’ex Gilardino in panchina.

Sblocca Bacca, poi ingenuità della difesa –  Come accaduto nella partita casalinga contro l’Empoli, i rossoneri passano subito in vantaggio, per poi essere raggiunti a causa di un’ingenuità difensiva. Ottima l’azione del primo gol: discesa e cross tagliato di Calabria, assist di tacco di Bonaventura e rete di Bacca. Quattro minuti più tardi l’Empoli trova subito il pareggio: De Sciglio disturba Diego Lopez e Hiljemark è libero di infilare in rete. Il Milan si riassesta e cerca di riottenere il vantaggio. Occorrerà però aspettare i minuti immediatamente precedenti alla fine del primo tempo per sentire un nuovo boato di San Siro: stavolta è Bonaventura a realizzare, direttamente su calcio di punizione, con un tiro di destro a giro di grande precisione.  

Risolve il colombiano – Nella prima parte del secondo tempo il Milan controlla senza troppi problemi. L’ingresso di Balotelli per Luiz Adriano a metà ripresa regala, come contro l’Inter, quell’imprevedibilità mancata fino a questo momento della gara. Ma al 27° minuto il Palermo trova un nuovo pareggio: De Sciglio tiene in gioco Hiljemark, perfettamente imbeccato da Gilardino, ed è 2 a 2. Stavolta però il Milan reagisce immediatamente e trova il gol del definitivo vantaggio: Bacca, ancora lui, servito da Kucka, segna di testa con un grande colpo di testa. Il Palermo cerca nuovamente di ottenere il pareggio, ma i suoi tentativi vanno a vuoto. La vittoria è rossonera, ma la difesa milanista è ancora da registrare.

Meritano 2duerighe:

Bacca: tre gol in quattro partite a San Siro rappresentano un bottino di tutto rispetto. Il colombiano è il centravanti vero che mancava al Milan nella passata stagione: si muove, va in profondità, viene incontro e, soprattutto, segna con una grandissima frequenza.
De Sciglio: la difesa fa acqua da tutti i lati, è vero, ma dalla sua fascia passano spesso torrenti e fiumi. Gravi colpe sul secondo gol di Hiljemark, in cui azzarda un fuorigioco che lo catapulta di diritto sul banco degli imputati.

Tabellino:

Milan-Palermo 3-2 (p.t. 2-1)
Marcatori: 21′ p.t. Bacca, 32 p.t. Hiljemark, 40′ p.t. Bonaventura, 28′ s.t. Hiljemark, 30′ s.t. Bacca.
Milan (4-3-1-2): Diego Lopez; Abate (17′ p.t. Calabria), Zapata, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Bonaventura; Honda (34′ s.t. Poli); Bacca, Luiz Adriano (25′ s.t. Balotelli). (Abbiati, Donnarumma, Alex, Rodrigo Ely, De Jong, José Mauri, Nocerino, Suso, Cerci). All. Mihajlovic.
Palermo (4-3-2-1): Sorrentino; Struna, Gonzalez, El Kaoutari, Lazaar; Hiljemark (44′ s.t. Rigoni), Jajalo, Chochev; Vazquez, Quaison (25′ s.t. Trajkovski); Djurdjevic (11′ s.t. Gilardino). (Colombi, Andelkovic, Daprelà, Goldaniga, Rispoli, Vitiello, Brugman, Maresca, Cassini). All. Iachini.
Arbitro: Russo di Nola.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook