Germania supersonica disintegra la Grecia e vola in semifinale!

ANCORA UNA CONVINCENTE PRESTAZIONE DEI TEDESCHI AGLI EUROPEI, CHE IN SEMIFINALE AFFRONTERANNO LA VINCENTE DI ITALIA- INGHILTERRA.
 
L’aquila tedesca non si ferma e vola in semifinale agli Europei, continuando a collezionare vittorie. Contro la Grecia troppa è stata la differenza, in una partita nella quale la carica agonistica, il tasso tecnico superiore hanno permesso ai teutonici di schiacciare gli ellenici, realizzare quattro gol e sfiorare la marcatura in molte occasioni.  

E’ una Germania diversa, quasi inedita, quella che presenta il tecnico Joachin Loew nella sfida contro la Grecia, che può valere le semifinali, contro la vincente di Italia – Spagna di domenica prossima. Fuori Gomez, Podoski e Mueller, spazio a Klosw, e alle due giovani promesse Reus e Schurrle. Nella Grecia non c’è Karagounis, squalificato. Salpingidis è la punta centrale. Più indietro giocano Ninis e Samaras. In tribuna non poteva mancare la Cancelliere tedesca Angela Merkel, proveniente da Roma dal vertice quadrilaterale con Mondi, Hollande e Rajoy,seduta accanto a Michel Platinì. Assente invece il neo – Premier greco Antonis Samares, costretto in ospedale per un parziale distacco della retina.
Germania subito padrone del campo. Al 3′ Khedina tira da lontano, il portiere greco respinge e Schurrle insacca. Il gol però è annullato per fuorigioco evidente. I greci tentono di reagire. Al 7′ c’è un tentativo di Makos che fa però soltanto  “sollettico” al portiere Never che blocca facilmente il pallone. I tedeschi non si fermano. Continui sono gli spostamenti su più fronti dei centrocampisti, in particolare di Khedira ( centrocampista di qualità, ma anche di quantità ) e Ozil, mentre Schurrle è sempre puntuale con le sue giocate sul versante offensivo di sinistra. Per la squadra teutonica però è difficile superare i greci che se ne stanno abbottonati nella propria metacampo, pronti ad intercettare eventuali errori degli avversari e ripartire in contropiede. Al 22′ Klose fallisce un’occasione propizia. L’apporto del giovane Reuse nella manovra offensiva tedesca è preziosa e redditizia. Al 32′ break della squadra ellenica in contropiede con Nines che tira in diagonale, ma Never para senza difficoltà. I pericoli per la Grecia  con il passar dei minuti aumentano, anche perchè i tedeschi quando accellerano sono pericolosissimi. Al 35′ ancora Khedira, su servizio di Ozil, impegna l’incerto portiere Sifakis. Passano quattro minuti e arriva il gol germanico. A realizzare è il capitano Philipp Lahm che supera Ninis di petto e con un gran destro trafigge Sifakis, in netto ritardo sul pallone. Nel finale del primo tempo ci prova poi Schurrle, ma il gran tiro sfiora di poco la rete. Nella ripresa, la gara sembra rispecchiare precisamente il copione del primo tempo, anche se la Grecia è abile a sfruttare ogni errore avversario e ripartire. In una di queste situazioni, Salpingidis, scatta in velocità sulla fascia e crossa per Samaras che in area con un gran tiro non dà scampo a Never. La Germania ci mette poco a riorganizzarsi. Passano sei minuti e i teutonici si riportano in vantaggio. L’azione è tutta in velocità: cross di Boateng e deviazione di sinistra a volo a centro area di Khedira. La cancelliere tedesca Merkel applaude! Al 68′ arriva poi il gol di Klose, bravo a volare in alto di testa ed anticipare il portiere avversario. Per la Grecia ora veramente non c’ è nulla da fare. Al 74′ il giovane Reus porta addirittura a quattro le reti con un gran tiro da da lontano. Nel finale all’89’ il pallone colpisce il braccio di Boateng, L’arbitro indica il dischetto. A trasformare dagli undici metri è Salpingidis che spiazza Never. La partita poi finisce. La Germania colleziona l’ennesima vittoria che la porta meritamente in semifinale. Unico problema da imputare ai tedeschi è stata la difesa non sempre perfetta nelle chiusure.
 
 
 
 
Germania – Grecia  4 – 2
 
Reti: 39′ Lahm, ( Ger), 55′ Samaras ( Gr), 61′ Khedira ( Ger), 68′ Klose ( Ger), 74′ Reus ( Ger), 89′ Salpingidis su rig. ( Gr)
 
Germania: ( 4 – 2 – 3 – 1) Never, Boateng, Hummels,  Badstuber, Lahm, Khedira, Schweinsteiger, Ozil, Schurrle,( 67′ Muller),  Reus ( 80′ Gotze), Klose( 79′ Gomez). ALL: Low
 
GRECIA: ( 4 –  Sifakis, Torosidis, Papastathopulos, K. Papadopulos, Tzavellas,( 46′ Fotakis) Maniatis, Makos,( 71′ Liberopoulos) Katsouranis, Ninis,( 46′ Gekas),, Samaras. Salpingidis. ALL: Santos
 
 
Arbitro: Skomina ( Slovenia)
 
Note: Spettatori:  40mila, in grande maggioranza tedeschi. 5mila i supporter greci. Ammoniti: Samaras e Papastathopulos ( Grecia)  Recuperi : pt: 3 minuti.  st: 2 minuti

Luigi Rubino

23 giugno 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook