Pjanic, De Vrij, Maksimovic, Miranda e Bertolacci, quanti ko in Nazionale!

Pjanic, De Vrij, Maksimovic, Miranda e Bertolacci, quanti ko in Nazionale!

Miralem-PjanicLa pausa per le nazionali, diciamolo, non piace a nessuno: dai tifosi costretti a domeniche di estenuante apatia ai dirigenti dei club sempre in ansia per le condizioni fisiche dei propri gioielli. La prima sosta dell’anno poi, ancora meno, specie se riempie le infermerie ponendo inevitabilmente sotto esame il difficile rapporto club-nazionali. Come quest’anno. La prima tornata di convocazioni lascia spiacevoli eredità a parecchi club di serie A e non solo. Roma, Lazio, Milan, Inter e Torino dovranno fare a meno di diversi giocatori chiave nelle prossime giornate. Il Toro paga il conto più salato, perdendo Maksimovic per due mesi mentre aspetta l’esito degli accertamenti per Marco Benassi, uscito in barella nei minuti finali di Italia-Slovenia U.21.

Problemi anche sotto la Madonnina, con Bertolacci e Miranda che non potranno prendere parte alla stracittadina: il primo è rientrato da Coverciano con una lesione all’adduttore della coscia destra, mentre il secondo, nell’amichevole tra il suo Brasile e Stati Uniti, è stato costretto a lasciare il campo dopo 23′ per una botta al ginocchio con interessamento del collaterale mediale. Da Milano a Roma, dove il clima è ancora più teso. I giallorossi perdono Pjanic per 3 settimane, salterà la sfida con il Barcellona: il bosniaco ha riportato una lesione di primo-secondo grado al polpaccio destro nella sfida contro Andorra. Rischia di diventare un caso, invece, la querelle Lazio-Olanda circa l’utilizzo di De Vrij nella gara di qualificazione agli Europei contro la Turchia. Il difensore pativa da tempo fastidi al ginocchio sinistro, lo staff tecnico biancoceleste sperava che gli Oranje non lo rischiassero. De Vrij invece ha giocato, rimanendo in campo per 45′ prima di alzare bandiera bianca: salterà la sfida con l’Udinese ed è a rischio pure per Napoli e Dnipro, con Lotito che minaccia azioni legali e si dice pronto a rivolgersi alle assicurazioni per ottenere un risarcimento.

Poi il bollettino dall’estero: il Bayern perde Robben per un mese, il solito ko muscolare lo ha costretto al cambio dopo 31′ di Olanda-Islanda. Il neo acquisto del City Fabian Delph fa registrare tempi record, stirandosi dopo 30 secondi di Inghilterra-Svizzera. Piangono invece a Lione per il ginocchio di Nabil Fekir, che ha fatto crack dopo 13 giri d’orologio di Francia Portogallo:rottura del legamento del ginocchio destro e 6 mesi di stop per la nuova stella del calcio transalpino.

di Matteo Muoio

10 settembre 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook