Il Portogallo vola ai quarti, l’Olanda esce

A Kharkiv il Portogallo supera 2-1 l’Olanda e si qualifica per i quarti come seconda nel girone alle spalle della Germania.

Van Marwijk aumenta la trazione offensiva degli olandesi schierando Van der Vaart ed Huntelaar al posto di Van Bommel e Afellay. Paulo Bento conferma la formazione del match precedente, affidandosi ancora al trio d’attacco composto da Ronaldo, Postiga e Nani.

La partita si accende fin da subito, l’Olanda spinge e trova il vantaggio già al decimo minuto con Van der Vaart che indovina uno splendido sinistro a giro da fuori per l’1-0. La reazione portoghese è rabbiosa e si concretizza in tre occasioni nell’arco di pochi minuti.

Ci prova subito Cristiano Ronaldo che di destro colpisce il palo esterno, centoventi secondi dopo su un retropassaggio sbagliato di Van der Wiel, Postiga si invola verso la porta ma è troppo lento nel concludere e Stekelenburg si salva. Al 20’ ancora Ronaldo impegna di testa il portiere olandese ma l’appuntamento con il gol è rimandato solo di otto minuti. Prima della mezz’ora, su un grande assist in profondità di Joao Pereira, l’attaccante del Real Madrid fulmina Stekelenburg sul primo palo e pareggia.

Il Portogallo prende coraggio e sale di ritmo, Ronaldo tenta il tiro da oltre trenta metri e l’estremo difensore olandese è costretto a respingere con i pugni al minuto 32. L’ultima grande chance del primo tempo per i lusitani arriva al 35’ sempre con il numero 7 che sugli sviluppi di un corner stacca di testa e sfiora il palo.

La ripresa si apre con gli stessi 22 in campo e con un Portogallo ancora intraprendente. Al 60’ i rossoverdi trovano la rete di Postiga ma il gol è annullato da Rizzoli. Cinque minuti più tardi, su una ripartenza condotta da Ronaldo, Coentrao riceve l’assiste dal madridista, si accentra e di sinistro costringe Stekelenburg ad un grande intervento.

Al 72’ portoghesi vicinissimi al gol del sorpasso: Ronaldo se ne va sulla fascia destra, mette in mezzo un assist delizioso ma Nani spreca tutto calciando addosso al portiere.

Insistono i lusitani e su un contropiede micidiale, al 74’ trovano il 2-1 con Ronaldo che servito da Nani, salta secco Van der Wiel e batte di destro Stekelenburg.

L’Olanda accusa il colpo, solo Van der Vaart cerca di reagire e con un tiro dal limite colpisce il palo alla sinistra di Rui Patricio all’ 83’.

Nel finale ancora gli Orange pericolosi con Huntelaar imbeccato da Sneijder, il sinistro del centravanti sfila a lato di poco. L’ultima occasione del match è di Ronaldo che prende un altro palo con un bel tiro da fuori, Stekelenburg immobile viene salvato dal legno.

Il Portogallo vola ai quarti ed incontrerà la Rep. Ceca, l’Olanda invece esce clamorosamente con tre sconfitte e nessuna vittoria, un’eliminazione incredibile, la prima sorpresa dell’Europeo.

 

PORTOGALLO –OLANDA 2-1 (PRIMO TEMPO 1-1)

 

Marcatori: 11’ Van der Vaart, 28’ 74’ Ronaldo.

Ammoniti: Willems, Van Persie, J.Pereira.

 

Portogallo (4-3-3): Rui Patricio; Joao Pereira, Bruno Alves, Pepe, Fabio Coentrao; Moutinho, Meireles (71’ Custodio), Veloso; Postiga (64’ Oliveira), Ronaldo, Nani (87’ Rolando).

Allenatore: Paulo Bento.

 

Olanda (4-2-3-1): Stekelenburg; Van der Wiel, Willems (67’ Afellay), Mathijsen, Vlaar; Van der Vaart, De Jong; Robben, Sneijder, Van Persie; Huntelaar.

Allenatore: B. Van Marwijk.

 

Arbitro: N. Rizzoli

Matteo Ciofi

18 giuno 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook