Lazio- Bayern Leverkusen, decide Keita per i biancocelesti

Lazio- Bayern Leverkusen, decide Keita per i biancocelesti

foto articolo LAZIO-LEVERKUSENLa Lazio vince soffrendo, contro i tedeschi, gli uomini di Pioli si presentano con una squadra dal doppio volto. Nel primo tempo aggressivi, nel secondo remissivi e impacciati, senza idee. I tedeschi sfiorano più volte il vantaggio ma vengono puniti da una giocata del baby laziale che lancia la sua squadra verso la fase a gironi della Champions. Partita nel complesso deludente per i biancocelesti che hanno molto da rivedere. Vittoria importante in chiave qualificazione che rende la prima di Campionato meno complessa del previsto.

Bella Lazio. La gara inizia con una Lazio molto aggressiva su ogni pallone, la squadra dei Pioli lotta su ogni palla e cerca di sfruttare le lacune della difesa avversaria. Il Leverkusen non resta a guardare e cerca di imbastire sortite offensive pericolose. Ne scaturisce una frazione di gioco molto movimentata e veloce, dove ogni capovolgimento di fronte potrebbe essere il colpo giusto. La partita , però, subisce una battuta di arresto e la fase centrale non presenta molte emozioni, basandosi solamente su giocate a centrocampo.  Il match si accende con un palo colpito dai tedeschi su conclusione da fuori area. La Lazio risponde con un contropiede fulmineo che porta Klose davanti all’estremo difensore tedesco, la conclusione del centroavanti biancoceleste termina sul palo, la sfera finisce sui piedi di Biglia che calcia alto sopra la traversa. La partita si abbassa di ritmi e scivola lentamente verso la conclusione senza grandi colpi di scena.

Jolly Keita. La seconda frazione inizia con una sostituzione per i biancocelesti che schierano Keita al posto di un infortunato Klose. Tuttavia, la partita è lenta e compassata, la Lazio sembra sparita dal terreno di gioco e il Leverkusen, con il passare dei minuti, inizia ad aumentare l’intensità di gioco. I tedeschi iniziano a macinare gioco e sfiorano il vantaggio con una conclusione di Çalhanoğlu respinta con i pugni da Berisha. Al 70’ il Leverkusen si vede annullare una rete: Bellarabi la mette dentro, Çalhanoğlu tira ma il pallone viene deviato da un suo compagno in fuorigioco. La Lazio è ancora viva e sfrutta una disattenzione della difesa ospite per andare in vantaggio: Keita raccoglie un pallone e si invola verso la porta, spalla a spalla con un difensore ma lo spagnolo riesce ad incrociare la conclusione che si infrange sul palo e termina in rete. Esplode l’Olimpico, Lazio in vantaggio. Nel finale i biancocelesti potrebbero raddoppiare ma vanificano l’opportunità con Anderson. Termina 1-0.

Meritano 2duerighe

Biglia. Il capitano della Lazio, forse in definitiva rottura con la società, fornisce una prestazione scilaba e al di sotto delle proprie potenzialità. Da lui ci si aspetta molto di più.

Keita . Il baby spagnolo, in rottura con la società, fornisce una prestazione maiuscola che consente ai suoi di sperare nel ritorno. Corsa e grinta, sbaglia due occasione ma centra la più importante.

Tabellino

LAZIO- BAYERN LEVERKUSEN 1-0

LAZIO (4-3-3): Berisha, Basta, de Vrij (89′ Gentiletti), Mauricio, Lulic, Onazi (52′ Milinkovic-Savic), Biglia, Parolo, Candreva, Klose (46′ Keita), Felipe Anderson. All. Stefano Pioli.

BAYER LEVERKUSEN (4-2-3-1): Leno, Hilbert, Papadopoulos, Tah, Wendell, Kramer, Bender, Bellarabi, Çalhanoğlu (84′ Brandt), Son (46′ Mehmedi), Kiessling (93′ Kruse).All. Roger Schmidt.

Arbitro: Jonas Eriksson (SWE)

Marcatori : 77’ Keita (L)

Damiano Rossi (Frascati)

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook