Super Sheva, l’Ucraina batte la Svezia 2-1

A Kiev, nella gara serale del Gruppo D, l’Ucraina vince in rimonta 2-1 sulla Svezia grazie ad una doppietta di un grande Shevchenko e vola in testa al girone.
Partita bloccata nei primi minuti, l’Ucraina tiene il possesso palla mentre la Svezia si affaccia dalle parti di Pyatov solo con calci piazzati.

La prima occasione per i padroni di casa arriva al 23’ su una ripartenza: Yarmolenko serve in profondità Shevchenko che chiude troppo il diagonale destro e non inquadra la porta.
Al 30’ arriva la risposta svedese con Rosenberg che tenta il tiro da dentro l’area ma Pyatov in due tempi blocca la conclusione. Quattro minuti più tardi Voronin prova il gran destro da oltre 25 metri ma Isaksson devia con i pugni. L’Ucraina aumenta la pressione e sfiora il vantaggio al 36’ dopo una mischia conclusa da un sinistro di Yarmolenko sul quale Granqvist si immola.
La Svezia risponde subito con Ibrahimovic che riceve un traversone di Larsson ed incrocia di testa ma il palo gli nega il gol.
Il secondo tempo si apre con il vantaggio scandinavo siglato da Ibra al 52’. Su un suggerimento di Kallstrom all’interno dell’area, l’attaccante milanista appoggia di destro anticipando il suo marcatore e supera Pyatov per l’1-0.
La reazione ucraina è immediata, su un cross dalla destra di Yarmolenko, Shevchenko di testa brucia Mellberg e batte Isaksson per il pareggio.
Passano sei minuti e ancora Sheva di testa, sugli sviluppi di un corner, trova il gol per il 2-1 ucraino.
Sotto di un gol Hamren cambia tutto, rivoluziona il trio d’attacco ed inserisce Wilhelmsson ma la Svezia non riesce più ripartire e a creare occasioni, l’Ucraina invece gestisce il vantaggio senza troppi problemi.
Al 76’ Ibrahimovic minaccia Pyatov con una bomba di destro al volo che il portiere ucraino devia d’istinto salvando il risultato.
Blokhin concede l’ovazione a Shevchenko a dieci minuti dalla fine, mentre la Svezia sciupa la palla del pareggio all’89’ con Elmander che di sinistro calcia fuori in seguito ad uno splendido assist di Ibrahimovic.
L’ultima occasione del match è ancora per gli svedesi che con Mellberg sfiorano il 2-2, il difensore viene pescato in area ma di sinistro in scivolata non trova la porta.
Finiscono qui le speranze della Svezia, vince l’Ucraina che balza in testa al gruppo sfruttando il pari fra Inghilterra e Francia.

UCRAINA – SVEZIA 2-1 (PRIMO TEMPO 0-0)
Marcatori: 52’ Ibrahimovic, 55’, 61’ Shevchenko.
Ammoniti: Kallstrom, Elm,

Ucraina (4-4-2): Pyatov; Selin, Khacheridi, Mikhalik, Tymoschchuk; Gusev, Yarmolenko, Nazarenko, Konoplyanka (92’ Devic); Shevchenko (81’ Milevskiy), Voronin (84’ Rotan).
Allenatore: O. Blokhin.

Svezia (4-3-3): Isaksson; Lustig, Mellberg, Olsson, Granqvist; Kallstrom, Larsson (68’ Wilhelmsson), Elm; Ibrahimovic, Rosenberg (70’ Elmander), Toivonen (63’ Svensson).
Allenatore: E. Hamren.

Arbitro: C. Cakir.

Matteo Ciofi

12 giugno 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook