Gol ed emozioni a Marassi: Samp-Varese 3-2

A Genova, nella finale di andata dei play off, la Sampdoria vince 3-2 sul Varese al termine di una partita ricca di gol e di emozioni e si avvicina notevolmente alla massima serie.

Ritmo altissimo fin da subito, la Samp sfiora il vantaggio al minuto 14’ con un gran tiro di Renan sulla respinta della barriera dopo una punizione di Foggia. Sei minuti più tardi ancora i blucerchiati si rendono pericolosi con una bella iniziativa di Eder, l’attaccante si invola verso la porta ma viene fermato in maniera provvidenziale da Grillo.

 

Al 21’ padroni di casa in vantaggio: calcio d’angolo dalla sinistra battuto da Renan, Gastaldello stacca di testa, anticipa Camisa e sigla il gol dell’1-0. Passano soltanto tre minuti ed il Varese agguanta il pari: Neto Pereira serve Rivas che si accentra dalla sinistra, entra in area e batte Romero con un bel destro per il momentaneo 1-1.

La Samp subisce il contraccolpo psicologico e non riesce a spingersi nuovamente in avanti con determinazione, poche idee ed un reparto offensivo troppo isolato.

La grande occasione per i doriani arriva al secondo minuto di recupero con Foggia che dopo un colpo di testa non riesce a ribadire in rete e viene murato dalla difesa biancorossa.

La ripresa si apre con il nuovo vantaggio della Samp firmato da Pozzi al minuto due. Obiang si libera sulla metà campo, lancia l’attaccante che approfitta di un errore di Troest e infila Bressan per il 2-1.

Come nel primo tempo, dopo il gol dei blucerchiati, arriva pronta la risposta del Varese, all’11’ De Luca segna indisturbato insaccando da posizione ravvicinata di testa su assist di Cacciatore.

La Sampdoria non trova varchi e non riesce a creare occasioni, escono Foggia e Munari ma il Varese controlla il ritmo del gioco senza rischiare troppo. Il secondo tempo scivola via in questo modo fino al 29’ quando Soriano sciupa una clamorosa occasione da una decina di metri alzando troppo la mira. Trascorrono sette minuti e i doriani vanno in vantaggio per la terza volta: ancora una volta capitan Gastaldello trova il gol e sempre di testa sugli sviluppi di un corner battuto da Renan.

Agli ospiti non riesce il miracolo di riacciuffare il pari nuovamente e nei cinque minuti di recupero succede ben poco.

La Samp ottiene una vittoria preziosissima, sabato sera a Varese basterà un pari per tornare in A. Per i lombardi invece, considerando il vantaggio del piazzamento in classifica, una vittoria con qualsiasi risultato risulterebbe sufficiente per una storica promozione.

 

SAMPDORIA – VARESE 3-2 (primo tempo 1-1)

Marcatori: 21’ Gastaldello, 24’ Rivas, 47’ Pozzi, 56’ De Luca, 81’ Gastaldello.

Ammoniti: Neto Pereira, Costa, Zecchin.

 

Sampdoria (4-3-1-2): Romero; Rispoli, Gastaldello, Rossini, Costa; Munari (59’ Soriano), Obiang (76’ Pellè), Renan; Foggia (61’ Juan Antonio); Pozzi, Eder.

A disposizione: Da Costa, Volta, Laczko, Semioli.

Allenatore: G. Iachini

 

Varese (4-4-2): Bressan; Cacciatore, Troest, Camisa, Grillo; Zecchin, Corti, Kurtic, Rivas (71’ Nadarevic); Neto Pereira (68’ Martinetti), De Luca (78’ Damonte).

A disposizione: Moreau, Pucino, Filipe, Granoche.

Allenatore: R. Maran

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Matteo Ciofi

7 giugno 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook