Deciso il nuovo calendario della Serie A

Deciso il nuovo calendario della Serie A

logo-serie-aIn attesa della chiusura del calciomercato e dei sorteggi per il calendario di Serie B (la stesura avverrà il 25 agosto), nella giornata di ieri presso l’Expo di Milano è stato deciso quale sarà il cammino delle venti squadre partecipanti al massimo campionato di calcio italiano.

Diamo subito una rapida occhiata alle novità della nuova stagione: il nuovo inno della Serie A (verrà suonato prima di ogni partita) è stato composto da Giovanni Allevi ma novità vi sono anche dal punto di vista dei match, i derby non potranno disputarsi ne alla prima ne all’ultima giornata e sono stati evitati durante i turni infrasettimanali insieme agli scontri tra le “grandi”. Sempre tra le novità, non possono incontrarsi nella prima giornata e nell’ultima due squadre che si sono sfidate nei medesimi turni durante le ultime due stagioni calcistiche.

Mettiamo la lente di ingrandimento sulle giornate: il 22 agosto, giornata d’apertura, si inizia subito con lo scontro tra la Fiorentina di Sousa ed il Milan ma il primo match tra grandi sarà il 30 agosto quando si scontreranno le due protagoniste degli ultimi campionati, Roma e Juventus.

Il primo derby della stagione arriva già alla terza giornata con l’Inter del “Mancio” ad ospitare il Milan mentre le trasferte infuocate della Juventus campione d’Italia inizieranno tra le sesta e l’ottava giornata quando i ragazzi di Allegri incontreranno rispettivamente il Napoli al San Paolo e l’Inter a San Siro.

Da segnalare anche la decima giornata: primo scontro tra due esordienti in Serie A, il Frosinone ospiterà il Carpi. Undicesima e dodicesima giornata all’insegna dei derby, prima quello di Torino e poi il sentissimo derby della Capitale. Rimanendo in clima derby, quello della Lanterna arriverà solo alla diciottesima giornata mentre a chiudere il calendario ci penserà un match tra due big: la Roma di Garcia che chiuderà la stagione a San Siro contro il Milan di Sinisa Mihajilovic.

Lorenzo Bruno

28 luglio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook