2duerighe di calciomercato

2duerighe di calciomercato

vidalLa grande giostra del calciomercato internazionale è sempre in grande movimento, e anche in Italia non si resta certo a guardare. La grande rincorsa del calcio nostrano verso il ritorno ai fasti degli anni passati passa inevitabilmente per gli investimenti nelle rose, con colpi più o meno a sorpresa:

Ufficializzata la cessione di Vidal, la Juventus incassa un tesoretto di 40 milioni di Euro da poter reinvestire nel sostituto di Tevez, che per ora sembra rispondere ai nomi di Draxler e Goetze. A Vinovo, intanto, si presenta Neto, il nuovo portiere che si alternerà a Buffon tra i pali bianconeri. L’estremo difensore brasiliano, ai microfoni della conferenza stampa, rivela: “mi sento il portiere della Juve da oggi e sono pronto a fare cosa mi chiederanno. Mi hanno convinto col progetto. Qui si vuole sempre vincere, è come sento io la mia carriera”.

In casa Roma il mercato è in pieno fermento: circolano sempre più insistenti le voci di un accordo raggiunto per Salah, con la formula del prestito oneroso con obbligo di riscatto (2+20 mln). Nel web è addirittura circolata una fotografia – a dir il vero poco credibile – della presunta presenza dell’egiziano a Fiumicino.
Sabatini è a lavoro anche per il portiere, e nelle ultime 48 ore si è fatto sempre più insistente il nome di Wojciech Szczęsny, portiere dell’Arsenal. I Gunners hanno da poco acquisito le prestazioni di Petr Cech, e il posto da titolare per il polacco potrebbe diventare una chimera. Ancora lunga la strada che porta al terzino, con nomi che continuano ad aggiungersi alla ipotetica lista del DS giallorosso, senza però trovare un riscontro effettivo.

Il Napoli ufficializza Allan dall’Udinese, mandando in prestito in Friuli il centravanti Duvan Zapata. Ancora in stallo la situazione per Davide Astori, con il quale si sta cercando un accordo per le migliori condizioni contrattuali possibili per entrambe le parti. Vrsalijko e Mbakogu potrebbero essere i prossimi colpi della squadra di Sarri, che nel frattempo si gode l’ottimo stato di forma di Insigne.

A Firenze Mario Gomez si dice indeciso sul suo futuro: corteggiato dal Besiktas, il tedesco non ha ancora deciso dove giocherà la prossima stagione. Ha deciso invece David Pizarro, che dopo 16 anni lascia l’Italia (con una piccola parentesi inglese nel mezzo) per tornare a giocare in Cile. A centrocampo la Fiorentina è corsa subito ai ripari. Dopo aver acquistato Mario Suarez dall’Atletico Madrid, la Viola ufficializza anche Gilberto, terzino del Botafogo classe 1992.  In attacco, speranzosa per il definitivo recupero di Giuseppe Rossi, Bernardeschi rinnova fino al 2019, un grande segno di fiducia da parte della dirigenza della Fiorentina verso il giovane attaccante.

Momento di stallo a Milano. Inter e Milan studiano le carte per le future mosse, quelle finali visto il già grande movimento dei giorni passati. Perisic e Romagnoli sono i rispettivi grandi obiettivi, ma le agende dei direttori sportivi sono piene di appuntamenti. Momento delicato anche in casa Lazio: i biancocelesti sembrano aver chiuso positivamente la telenovela per Kishna, ma il piatto piange e la piazza comincia ad essere nervosa, visto anche l’imminente arrivo dei preliminari di Champions League.

Alla Sampdoria si chiude definitivamente il caso Cassano. Il presidente Ferrero sbarra la porta al barese e annuncia almeno due colpi entro fine agosto, sempre in piena sintonia con mister Zenga. In uscita dai blucerchiati viene ufficializzato Duncan, fresco acquisto del Sassuolo di Di Francesco.

Jacopo Trevisani

24 luglio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook