Calcio-mercato 2012: ecco le prime mosse

Assegnato l’ultimo trofeo di stagione e con gli Europei ancora troppo lontani, l’attenzione si sposta inevitabilmente sul fronte calcio mercato. Mancano ancora più di 30 giorni all’inizio ufficiale della sessione estiva ma le grandi manovre sono scattate già da tempo. Questa settimana è stata caratterizzata dal primo vero colpo delle compravendite: il passaggio dal Genoa all’Inter del trentenne Rodrigo Palacio. Undici milioni di euro per l’argentino, questa è la cifra che pagherà Moratti a Preziosi, anche se le trattative fra i due presidenti potrebbero non essere finite qui. Il destino di Kucka e quello di Destro rimangono ancora in bilico.

I nerazzurri trattano il ritorno del giovane bomber mentre non sembrano intenzionati a rilevare l’altra metà del centrocampista slovacco. Su Destro nel frattempo è piombata anche la Juventus che è alla ricerca di un top player per l’attacco e non scarta l’opzione del centravanti rivelazione dell’ultimo campionato. Van Persie, Higuain e Suarez, questi sono i tre nomi ricorrenti in casa bianconera, operazioni costose e non certamente facili ma Agnelli ha promesso un grande colpo per la Champions e i soldi del nuovo sponsor aumentano le chance per piazzare un acquisto notevole. Il Milan dopo aver ufficializzato Traorè e Montolivo, cerca Sahin per sistemare del tutto la mediana, anche se l’attenzione è catturata dai due nomi forti rossoneri: Thiago Silva e Ibrahimovic. Entrambi sono sul taccuino del Manchester City, lo svedese non sottovaluterebbe però l’occasione di tornare a lavorare con Mourinho, ma finora, dalla Casa Blanca, non è pervenuta nessuna offerta reale. Galliani ha promesso ieri sera che resisterà alle offerte per i suoi campioni e per rafforzare il Milan cercherà un colpo importante, magari in attacco. Torna quindi di moda il nome di Tevez, anche perché Maxi Lopez non rimarrà e dopo l’addio di Inzaghi sono ben due le caselle da riempire. A Roma permangono i grandi interrogativi sui prossimi allenatori di giallorossi e biancocelesti. A Trigoria tutti aspettano Montella ma l’ex Aeroplanino ancora non si è riuscito a liberare dal Catania. Pulvirenti non sembra intenzionato a lasciarlo andare, la trattativa è ancora in alto mare anche se si dovrebbe sbloccare entro la fine del mese, in un senso o nell’altro. In casa Lazio, dopo l’addio di Reja, i nomi che circolano continuano a non avere conferme ufficiali. Di Matteo e Zola, questi sono i due candidati principali, anche se per il neo campione d’Europa sembra essersi aperto uno spiraglio per la conferma al Chelsea. Restando in ottica allenatori, oggi Antonio Conte ha firmato con la Juventus fino al 2015, un prolungamento che conferma l’intenzione dei bianconeri di aprire un ciclo importante con l’attuale tecnico.

Matteo Ciofi

24 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook