CINQUE SQUADRE SULL’ORLO DEL BARATRO!

di Luigi Rubino

Bologna, Cesena, Samp, Lecce e Brescia si fa aspra la lotta per non retrocedere in B.
“Sauve qui peut” ( Si salvi chi può), il titolo originale di un noto film del regista francese Jean -Luc Godard, sembra rintonare a pennello nella lotta “drammatica” per non retrocedere. A  tre giornate dal termine del campionato, dove al Milan basta un punto per laurearsi campione d’Italia per la 18esima volta, si fa sempre più incerta ed avvincente la lotta salvezza.

Quali saranno le altre due squadre che accompagneranno il Bari già retrocesso nella serie cadetta?Per il Bologna la salvezza sembra vicino, anche se mancano tre gare da giocare. I rossoblu giocheranno con Parma in casa,Fiorentina in trasferta e Bari tra le mura amiche.

I ragazzi di Malesani dovranno stare molto attenti e non abbassare la guardia.Non sono ammesse distrazioni. Per essere matematicamente salvi, i rossoblu devono guadagnare ancora quattro punti nelle prossime tre giornate.Visto l’organico a disposizione e l’apporto di un goleador come Di Vaio ( 19 gol in campionato) la salvezza è a portata di…punti.

Il discorso cambia, invece, per il Cesena. I romagnoli, distaccati di tre punti dai bolognesi,in quint’ultima posizione, dovranno affrontare l’insidioso Cagliari in trasferta, poi subito dopo ci sarà l’importante gara spareggio con il Brescia al ” Manuzzi”che potrebbe essere determinante per il destino delle due squadre.Per i bianconeri emiliani ci sarà da soffrire e lottare fino in fondo. Anche per la Sampdoria il piano salvezza non è semplice. Decisivo potrebbe essere il derby di domenica prossima con il Genoa. Poi i blucerchiati dovranno affrontare il Palermo tra le mura amiche e recarsi a Roma per affrontare i giallorossi, impegnati a conquistare un posto nelle competizioni europee. Sono giorni decisivi anche per il Lecce, che si trovano nella zona “rossa” della classifica. Categorico per i pugliesi battere subito il Napoli per continuare a sperare nella salvezza ed ottenere poi punti preziosi,nelle due gare casalinghe con Bari e Lazio.Il Brescia, penultimo in graduatoria, sembra la più spacciata.Cinque punti dalla quart’ultima sono tanti da recuperare. Le rondinelle comunque ci proveranno fino alla fine, a cominciare da domenica contro il Catania in casa per poi proseguire con l’indiosa e forse decisiva trasferta di Cesena e l’ultima gara con la Fiorentina tra le mura amiche.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook