Cavani-Hamsik, la Coppa Italia è del Napoli!

Ventidue anni dopo l’ultimo trionfo, il Napoli torna a vincere. A Roma gli azzurri superano la Juventus 2-0 con le reti di Cavani e Hamsik al termine di una gara intensa e tirata.
Mazzarri si affida alla formazione tipo, puntando sui “Tre Tenori”; Conte sceglie Storari al posto di Buffon, Del Piero e Borriello in attacco mentre in difesa l’infortunato Chiellini è sostituito da Caceres.

I partenopei partono forte e dopo sessanta secondi sfiorano subito il vantaggio con un colpo di testa di Zuniga che Storari è bravo a respingere. Al 10’ è ancora Napoli: percussione centrale di Lavezzi, destro potente dell’argentino ma la mira non è precisa.
L’inizio aggressivo della squadra di Mazzarri scuote la Juventus che al 18’ minaccia la porta di De Sanctis con un destro dalla distanza di Marchisio ma il portiere è reattivo e respinge.
I campioni d’Italia guadagnano campo nella seconda metà del tempo e si rendono pericolosi ancora con una conclusione dalla lunga distanza, ci prova al 38’ Borriello, il sinistro del bomber sfila a lato di poco.
La ripresa inizia con un Napoli nuovamente intraprendente, l’episodio chiave avviene allo scoccare del minuto 62: rimessa laterale partenopea, sfiora di testa Cavani, Lavezzi si infila fra Bonucci e Storari in uscita e viene atterrato. Il rigore decretato da Brighi lo trasforma Cavani spiazzando il numero 30 bianconero.
Conte cambia subito assetto ed inserisce Pepe e Vucinic, la prima occasione juventina del secondo tempo si vede solo al 70’ con Bonucci che calcia bene da fuori area impegnando De Sanctis.
Tre minuti più tardi, Pepe si invola sulla destra, salta un paio di avversari, rientra e calcia di sinistro, sulla carambola il pallone viene deviato dal portiere napoletano di piede in angolo.
Il Napoli soffre il forcing della Juve e non riparte più fino all’82’ quando un contropiede ben gestito da Pandev spalanca ad Hamisk la via del raddoppio, il centrocampista davanti a Storari non sbaglia e di destro infila l’estremo difensore.
Nel finale la Juventus molla, il Napoli gestisce il doppio vantaggio e Quagliarella perde la testa rifilando una gomitata ad Aronica in area, espulso l’attaccante bianconero cala il sipario sulla partita.
Gli azzurri conquistano la loro quarta Coppa Italia meritatamente, per i bianconeri svanisce il sogno della doppietta e cade anche l’imbattibilità stagionale. Ad agosto ci sarà tempo per la rivincita in Supercoppa ma intanto, stasera, a Napoli può scattare la festa.

JUVENTUS – NAPOLI 0-2 (primo tempo 0-0)
Marcatori: 63’ Cavani (rig.), 82’ Hamsik.
Ammoniti: Marchisio, Dzemaili, Cannavaro, Storari, De Sanctis.
Espulsi: Quagliarella.

Juventus (3-5-2): Storari; Bonucci, Barzagli, Caceres; Lichtsteiner (67’ Pepe), Vidal, Pirlo, Marchisio, Estigarribia; Borriello (72’ Quagliarella), Del Piero (67’ Vucinic).
A disposizione: Manninger, Padoin, Giaccherini, Matri.
Allenatore: A. Conte.

Napoli (3-5-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Dzemaili, Hamsik (86’ Dossena), Inler, Zuniga; Lavezzi (72’ Pandev), Cavani (92’ Britos).
A disposizione: Rosati, Fernandes, Grava, Vargas.
Allenatore: W. Mazzarri.

Arbitro: Brighi.
Assistenti: Niccolai-Copelli.
Quarto Uomo: Bergonzi.
Spettatori: 64000

Matteo Ciofi

21 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook