Drogba si prende la Champions. Chelsea campione d’Europa!

CI  SONO VOLUTI I CALCI DI RIGORE  PER DECRETARE LA VINCENTE DELLA CHAMPIONS LEAGUE. TANTE EMOZIONI. DECISIVO DROGBA. CHELSEA CAMPIONE D’EUROPA PER LA PRIMA VOLTA.

Finale Champions Leaugue: Stadio: Allianz Arena di Monaco

Bayern Monaco – Chelsea  4 – 5 d.c.r. ( 1 – 1  dopo tempi supplementari)

Bayern Monaco: Neuer, Lahm, Boateng,  Timoshchuk, Contento, Schweinsteiger, Kroos, Robben, Muller,( 86′ Van Buyten) Ribery, ( 6 p.t.s’ Olic) Gomez. All: Heynckes. A disposizione: Butt, Rafinha, Usami, Pranjic, Petersen.

Chelsea: Cech, Bosingwa, David Luiz, Cahill, Cole, Mikel,  Lampard, Kalou, ( 84’Torres ) Bertrand, (73′ Malouda) Mata, Drogba. All: Di Matteo. A disposizione: Turnbull, P. Ferreira, Essien, Oriol Romeu, Sturridge

Arbitro: Proenca ( Portogallo)

Reti: 83′ Muller ( B), 89′ Drogba ( C )

 
Note: spettatori: 63000 circa. Ammoniti:  Schweinsteiger per condotta irregolare, Cole e Drogba per gioco falloso, Torres per proteste.

Forse era destino. A consegnare la  prima Champions League al Chelsea è stato proprio lui: Didier Drogba. Epurato dal tecnico Villas Boas,  rispolverato in grande stile da Roberto Di Matteo, il campione alla fine ha fatto ancora una volta la differenza. I blues sono campione d’Europa. per la prima volta nella loro storia. L’impresa è grande anche perchè arrivata a termine di una gara difficile, avvincente e combattuta contro una grande del calcio internazionale. Allo stadio “Allianz Arena” stupendo è il colpo d’occhio. Un grande coppa, al centro di tante bandierine bianche e rosse, ( i colori sociali del club) appare nel settore riservato ai fans tedeschi. Dall’altra sponda  invece un grande bandierone blu con il classico leone e la scritta ” Orgoglio di Londra”  è contornato da piccoli stendardi a scacchi bianco e blu..  Nel Bayern assenti: Alaba, Luiz, Gustavo e Badstuber. Il Chelsea deve fare a meno di Temp, Ivanovic, Ramires e Raul Meireles. 

Primo brivido del match al 5′ con  Schweinsteiger che prova da fuori, ma il suo tiro è deviato da Cahill.  Il Chelsea prova a distendersi in avanti con veloci ripartenze. Un suggerimento di Drogba non è seguito a dovere dai compagni e l’azione sfuma. Al 22′ Robben entra in area in dribbling e tira, ma Cech è bravo a respingere sul primo palo. Il Chelsea prova il colpaccio al 34′ con Mata, ma la punizione, calciata dal limite, sorvola la traversa. I tedeschi però sono determinati. Prima Ribery e poi Muller provono a perforare l’attenta difesa inglese, ma  senza successo. Al 38′ Lampard serve alla perfezione un bel pallone per Kalou che di destro impegna Neuer. Passano appena due minuti: Gomez, dopo un tocco fortuito di Ribery, non riesce a trovare il tempo giusto per battere a rete. Nella ripresa, tra le due squadre c’ è sempre  grande ritmo. Continui sono i capovolgimenti in attacco. Il Bayern manovra di più ed insiste in avanti, ma gli inglesi sono molto ermetici a centrocampo e, soprattutto in difesa, chiudono bene ogni varco. Al 76” Ribery cerca di superare la difesa inglese, ma prima Cole e poi Cech salvano. Al 83′ la gara si sblocca: l’azione parte da sinistra da Schweinsteiger che dal vertice dell’area crossa in area per Muller che sul secondo palo, schiaccia di testa in rete,  Sei minuti dopo però Drogba vola in cielo e con un poderoso stacco di testa, su angolo battuto da Mata, supera Neuer. Strepitoso! Si va poi ai supplementari. Al 2’pts Torres, subentrato a Kalou, cerca di creare lo scompiglio tra la difesa del Bayern, ma è bravo Boateng a chiudere. Un minuto dopo l’arbitro portoghese Proenca concede un netto rigore al Chelsea per uno sgambetto da dietro di Drogba su Ribery. Dal dischetto tira Robben, ma Cech è bravo a parare in due tempi. Al 7′ pts Ribery è costretto ad uscire per infortunio. Nel secondo tempo supplementare sono i tedeschi a portarsi in avanti. Al 3′ sts Olic non sfrutta a dovere un perfetto traversone di Lahm sul secondo palo. Più tardi sempre lo stesso giocatore tedesco tira, ma Cech è attento. Il Bayern non molla e tiene sempre l’iniziativa, anche se la stanchezza si fa sentire. La partita finisce. Si va ai rigori.

Il Chelsea va a segno per cinque volte, dopo un’altalena emozionante dal dischetto. A trasformare per i tedeschi dagli undici metri sono: Lahm, Gomez e Neuer. Falliscono il penalty Olic e Schweinsteiger.  Per gli inglesi segnano invece: Luiz, Lampard, Cole, Drogba. Sbaglia invece il rigore Mata. Il Chelsea è campione d’Europa!

Luigi Rubino

20 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook